Audi promuove la guida autonoma al livello 3: l'A8 fa quasi tutto da sola

Con la nuova Audi A8, il gruppo Volkswagen porta una ventata di novità nel campo della tecnologia autonoma, scopriamo insieme come funziona

7 settembre 2017 - 11:56

Spesso sulle nostre pagine potete leggere di tante Case auto che stanno lavorando allo sviluppo della guida autonoma – per restare sempre aggiornati vi rimandiamo ai nostri approfondimenti sul tema guida autonoma -, e chi più chi meno si sta avvicinando all'agognato traguardo della totale guida autonoma. Oggi vi parleremo non di futuro, ma di attualità, infatti sulla prossima Audi A8 farà il suo debutto ufficiale la guida autonoma di terzo livello – per capire cosa significa vi lasciamo al nostro approfondimento sui livelli di guida autonoma –  con l'AI Traffic Jam Pilot. Come funziona? Scopriamolo insieme.

BENVENTUI NEL FUTURO È lui, l'Audi AI Traffic Jam Pilot il vero nòcciolo della questione guida autonoma sulla Audi A8. Il suo scopo è quello di diventare il vostro autista di fiducia (qualora abbiate intenzione di comprare la prossima berlina di Ingolstad), ma solo in determinate situazioni: autostrade, strade statali (previa presenza di barriere che separino i due sensi di marcia), con traffico congestionato e fino a una velocità di 60 km/h. Una tecnologia già presente direte voi, magari pensando ai più classici cruise control adattivi e line assist, ma non è così, soprattutto andando a paragonare le tecnologie messe in campo per permettere questo livello 3 di guida autonoma.

UNO SPIEGAMENTO TECNOLOGICO NECESSARIO 24 sensori (cinque radar, uno scanner laser, sei telecamere e dodici rilevatori a ultrasuoni) e un sistema GPS che prevede la strada che stiamo solcando, sono i sistemi tecnologici utilizzati per permettere alla A8 di muoversi in modo del tutto autonomo nelle situazioni elencate poco più su. Sarà la strumentazione di bordo ad informarci quando sarà possibile attivare l'AI Traffic Jam Pilot: da quel momento potremo staccare le mani dal volante e disinteressarci della strada, con la possibilità di chiacchierare con gli altri passeggeri, oppure navigare su internet o utilizzando il monitor al centro della plancia – sapevi che gli automobilisti vorrebbero la guida autonoma proprio per ovviare alla noia e allo stress della guida, come vi abbiamo raccontato in questo nostro articolo. Una volta attivo, una telecamera predisposta al controllo del guidatore monitorerà continuamente il volto del conducente, per valutare se sia nelle condizioni adatte per poter tornare alla guida, per questo non sarà possibile leggere e neanche dormire.

SI PARCEHGGIA DA SOLA Il sensore ottico è il vero “angelo custode” della guida autonoma sulla A8. Infatti, qualora il traffico si diradi e si torni a una marcia normale, si attiveranno una serie di messaggi (visivi, uditivi) per invitare il guidatore a riprendere la guida, qualora ciò non accadesse l'auto si fermerà autonomamente attivando una procedura di emergenza, chiamando il soccorso. Non ci sarà solo l'AI Traffic Jam Pilot sulla A8. Infatti sarà disponibile anche l'AI Remote Garage Pilot, un sistema che parcheggia autonomamente la vettura senza la presenza a bordo del conducente. Il tutto avviene grazie alla app myAudi, attraverso la quale avremo le immagini perimetrali in presa diretta della vettura durante il parcheggio. Una volta posizionata, la A8 si spegnerà e chiuderà automaticamente le porte.

DESIGN E CONFORT, TANTE NOVITÀ SULLA NUOVA A8 Il pacchetto tecnologico è certamente a livello del resto dell'offerta di Audi A8. Innovativo anche il design, che segna i tratti stilistici che presto vedremo anche sul resto del listino prodotti della Casa dei quattro anelli, soprattutto al posteriore dove debutta un nuovo gruppo ottico a fascia (che ricorda vagamente quello proposto sulla cugina Porsche). La plancia è stata studiata e disegnata per essere il più pulita e lineare possibile, con uno schermo da 10,1 pollici che fa da infotainment perfettamente inserita al suo interno. Sempre all'interno della plancia trova spazio un secondo schermo touch screen per la gestione di altre funzioni, azzerando praticamente la presenza di tasti fisici.

SARÀ ANCHE IBRIDA La nuova A8 farà il suo debutto nel tardo autunno di quest'anno con prezzi che dovrebbero partire da circa 95.000 Euro. Saranno disponibili propulsori per tutti i gusti insieme ai quali farà il suo debutto la nuova nomenclatura che Audi adotterà da qui in avanti per i suoi modelli – proprio come vi avevamo raccontato sulle nostre pagine giusto qualche giorno fa – tra diesel da 435 cv benzina da 460 cv (che rappresentano il top proposto per entrambe le motorizzazioni) insieme ad una motorizzazione ibrida in grado di percorre fino a 50 km in modalità full electric.  

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Uber, incidenti nei test ogni 15 mila miglia: ex dipendente vuota il sacco

Osram: in arrivo le lampade a LED con filamento omologate e legali

turbo-elettrici

Turbo elettrici: zero ritardi e l’ambiente ringrazia