Volvo costruirà un nuovo impianto per la sicurezza attiva

L'impianto permetterà di simulare svariate condizioni di guida e accelererà lo studio dei nuovi sistemi di sicurezza attivi

11 giugno 2012 - 6:00

Volvo Car Corporation intende estendere la propria leadership nel campo della sicurezza stradale e della prevenzione degli incidenti. La casa svedese, da sempre impegnata nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni innovative in fatto di sicurezza attiva e passiva, si prepara a raggiungere un importante traguardo fissato per il 2020, anno in cui nessuno dovrà perdere la vita in un'auto Volvo. Per questo inaugurerà un nuovo impianto di prova per testare i suoi sistemi all'avanguardia.

UBICAZIONE – L'impianto sorgerà ad Hällered, nella Svezia occidentale, accanto ad un altro centro di sicurezza di proprietà della stessa Volvo e sarà realizzato e gestito dalla società di sicurezza attiva Test Area AB – ASTA. La casa di Göteborg sarà uno degli utenti autorizzati ad utilizzare le piattaforme uniche della struttura. “Con la nuova struttura avremo accesso ad un ottimo strumento per lo sviluppo della sicurezza intelligente e dei sistemi di assistenza alla guida al conducente del futuro.” E' quanto dichiarato da Peter Mertens, Senior Vice-President, Research & Development di Volvo. Con “Sicurezza Attiva” si intendono tutte le soluzioni tecniche a disposizione del conducente volte ad evitare, o a ridurre significativamente, le conseguenze di un incidente. In più occasioni abbiamo parlato di alcune delle più recenti innovazioni prodotte da Volvo (Pedestrian Detection, City Safety, Lane Departure Warning).

I TEST – Presso la nuova struttura di Hälleberg, ASTA, operante sotto il marchio AstaZero, eseguirà prove volte a simulare svariate condizioni di traffico su strade cittadine, autostrade (anche a più corsie) e incroci. Elemento fondamentale sarà l'interazione con altre vetture, pedoni, camion, autobus e motocicli. Pertanto sarà possibile ricreare la classica condizione di guida monotona autostradale per testare la reazione del conducente ad un ostacolo improvviso che gli capiterà dinanzi, o la più confusionale guida cittadina con veicoli e manichini che spuntano di continuo e persino la possibilità di sottoporre i veicoli a lunghe manovre impegnative per simulare un incidente con ribaltamento. Il Centro sarà operativo entro il 2014.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi auto 2020: -7,4% per assicurazione, carburante e bollo in Italia

Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

FCA – PSA: perché l’Antitrust UE darà l’ok alla fusione