Volkswagen vuole ridimensionare la rete europea e punta alle vendite online

Volkswagen prosegue la spending review interna e dopo le fabbriche è arrivato il momento di ottimizzare e rendere più produttiva la rete vendita

Volkswagen vuole ridimensionare la rete europea e punta alle vendite online
Tra le conseguenze dirette dello scandalo Dieselgate di Volkswagen rientra la determinata spending review che il Gruppo tedesco si è autoimposto per far fronte alle spese di risarcimento e alle sanzioni che potrebbero giungere quando, finalmente, l'intera vicenda giungerà ad un epilogo. Da Wolfsburg hanno già preso numerose misure per contenere i costi di gestione e adesso si pensa di razionalizzare la rete di distribuzione europea; l'intento è quello, oltre che di ridurre i costi, di raddoppiare addirittura il rendimento di ogni singolo distributore. Parallelamente VW starebbe pianificando l'inizio delle vendite online per le vetture dei propri brand.

OTTIMIZZARE LA RETE DISTRIBUTIVA PER CONSOLIDARE I BRAND

Dopo i tagli alle spese per i saloni internazionali e la razionalizzazione degli stabilimenti produttivi e dei centri Ricerca & Sviluppo (Scopri quali settori di VW sono stati ridimensionati per far cassa), per Volkswagen sembra essere arrivato il momento di pensare a ottimizzare il rendimento della rete distributiva europea per tutti i brand facenti parte del Gruppo tedesco. La notizia è stata riportata dalla redazione del magazine Autonews la quale ha riportato le sibilline parole del responsabile vendite VW Juergen Stackmann: "Da anni stiamo lavorando al consolidamento e all'ottimizzazione della nostra posizione su tutti i mercati internazionali, le nuove strategie di razionalizzazione ci permetteranno di accelerare questo processo e raggiungere gli obiettivi, anche in Germania, entro 1 o 2 anni".

SNELLIMENTO DEGLI ORGANICI E POTENZIAMENTO TECNOLOGICO DELLE OFFICINE

Nella sua dichiarazione Stackmann non ha fatto riferimenti all'entità del ridimensionamento che il Gruppo Volkswagen sta valutando; secondo quanto pubblicato su Autonews, da Wolfsburg ambiscono ad aumentare la redditività dei circa 3.000 distributori europei del 10% circa; inoltre contenendo i costi sarebbe possibile migliorare in maniera sensibile il rendimento medio per singolo punto vendita (Leggi qui come è stata decisa la spending review in casa Volkswagen). Il manager tedesco avrebbe fatto invece fatto riferimento alla situazione di un concessionario standard in Europa il quale avrebbe in media 35 dipendenti, la forza lavoro potrebbe essere, nel tempo, ridotta di un quarto o assegnata ad altre strutture. La riduzione dei costi inoltre potrebbe inoltre essere coadiuvata dall'utilizzo di nuove e più potenti dotazioni tecnologiche alle officine, riducendo anche del 70% i tempi delle manutenzioni dei veicoli.

PRESTO UN PORTALE PER LE VENDITE ONLINE DELLE AUTO DEL GRUPPO VW

Un nuovo orizzonte per le vendite dei brand del Gruppo Volkswagen sembra profilarsi sul web; seguendo l'esempio delle Case costruttrici più dinamiche anche a Wolfsburg stanno seriamente pensando di inaugurare il canale delle vendite online, in programma la realizzazione di un portale condiviso con i dealer; si offrirà così agli utenti che usano il web l'opportunità di fare preventivi in tempo reale e confrontare le offerte con la concorrenza. Lo shopping online delle quattro ruote potrebbe diventare un trend di mercato sempre più incisivo con l'avvento delle nuove forme di mobilità e con la diffusione di massa delle auto elettriche e a guida autonoma (Sapevi che su Amazon si può noleggiare a lungo termine un'auto?).

Pubblicato in Attualità il 11 Ottobre 2017 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri