Volkswagen Golf GTI Cabriolet: una mitica scoperta

La Volkswagen Golf GTI si apre: ora è cabriolet. Con roll-bar di serie

31 maggio 2012 - 6:00

Prendi la Golf (regina d'Europa per vendite), aggiungi GTI (sigla ammirata da 36 anni), unisci la Golf Cabriolet (680.000 unità vendute dal 1979 a oggi), ed ecco un cocktail sopraffino: la Volkswagen Golf GTI Cabriolet, una mitica scoperta.

PER L'ESTATE – Perfetta per la bella stagione, si presenta sul mercato quando il clima è ideale per viaggiare con una cabrio; quello che manca è il… clima del mercato, visto che in Europa le vendite vanno a rilento. Ma Volkswagen ci prova. Così, la mitica sigla GTI appare anche sulla Golf Cabriolet dopo 36 anni e 1,8 milioni di unità vendute: un fenomeno unico nel settore automotive. Come la berlina, la Volkswagen Golf GTI Cabriolet ha il tipico rivestimento dei sedili sportivi in tessuto quadrettato Jacky, strutture a nido d'ape per calandra del radiatore e prese d'aria. Dietro, troviamo i gruppi ottici a led, il nuovo diffusore e i terminali di scarico cromati, mentre di lato si mettono in evidenza i cerchi da 17″ Denver di serie oppure da 18″ Detroit gommati 225/45/17 o 225/40/18.

UN DUEMILA – Spinta da un motore 2 litri sovralimentato, la Golf Cabriolet più potente di tutti i tempi passa da 0 a 100 km/h in soli 7,3 secondi. La velocità massima è di 237 km/h (DSG: 235 km/h). Il consumo dichiarato nel ciclo combinato è di appena 7,6 l/100 km, pari a 177 g/km di emissioni di CO2 (DSG: 7,7 l/100 km e 180 g/km CO2). La Golf GTI è l'unica cabriolet della classe compatta fino a 210 CV proposta con cambio a doppia frizione.

IN TESSUTO – La capote in tessuto della Golf Cabriolet, progettata per le alte velocità, è stata ripresa per la GTI senza bisogno di modifiche. Ad azionamento elettroidraulico di serie, si apre in 9 secondi e fino a una velocità di 30 km/h funziona anche a vettura in movimento.

SICUREZZA – La nuova VW Golf GTI Cabriolet offre una protezione a 360° grazie a un roll-bar che si solleva entro 0,25 secondi dal superamento di una determinata accelerazione trasversale o inclinazione della vettura in corrispondenza degli appoggiatesta posteriori. Entrambi i moduli roll-bar  sono costituiti da un profilato di alluminio fisso e da uno mobile precaricato all'interno del primo. Quello interno viene mantenuto in posizione di riposo da un interruttore magnetico. Se sussiste il rischio di cappottamento, l'interruttore magnetico, attivato dalla centralina airbag, apre un nottolino di arresto e libera il profilato interno. Durante l'attivazione del roll-bar, una cremagliera fissata al profilato interno attraversa un nottolino di supporto: così il profilato stesso mantiene la sua posizione. Grazie al roll-bar, al rinforzo del telaio del parabrezza e a numerose altre modifiche strutturali apportate (a sottoscocca, componenti laterali, longheroni trasversali, porte) la carrozzeria della Golf GTI Cabriolet garantisce elevata sicurezza. Ha numerosi rinforzi, che la rendono resistente alla torsione. Airbag per testa e torace anteriori e laterali, airbag per le ginocchia lato guida ed ESP completano la dotazione di sicurezza. Di serie, c'è anche un differenziale a bloccaggio elettronico trasversale (XDS) che migliora ulteriormente la dinamica e la sicurezza nelle accelerazioni in curva.

PREZZI – La Golf Cabriolet GTI sarà disponibile nei vari mercati europei a partire da metà di giugno al prezzo di 32.100 euro con cambio manuale e 34.000 euro con cambio DSG.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)