Vietato fumare al volante. Approvata la proposta di modifica del codice della strada

Tempi duri per i fumatori incalliti. Chi verrà sorpreso con la sigaretta in auto rischia una multa di 250 euro e cinque punti in meno sulla patenteUn «sì» bipartisan ha accolto la...

29 Novembre 2009 - 08:11

Tempi duri per i fumatori incalliti. Chi verrà sorpreso con la sigaretta in auto rischia una multa di 250 euro e cinque punti in meno sulla patente

Un «sì» bipartisan ha accolto la proposta di vietare per legge il fumo anche in auto. L’idea del senatore leghista Piergiorgio Stiffoni che prevede una multa pesante e la sottrazione di 5 punti dalla patente per chi è fermato in flagrante ha avuto il parere favorevole di maggioranza e opposizione, ma soprattutto dell’Aci e delle associazioni dei consumatori.

«È un segnale di attenzione molto importante da governo e Parlamento sulla sicurezza stradale — dice il presidente dell’Aci, Enrico Gelpi —. Il fumo in auto distrae il conducente, come l’uso del telefonino, e le distrazioni alla guida sono la seconda causa di incidente stradale».

Il divieto sarà contenuto in un emendamento alla riforma del codice della strada. La Commissione Lavori Pubblici del Senato ha stabilito che la multa sia di 250 euro e che i punti tolti dalla patente siano 5. La sanzione, però, viene raddoppiata se a bordo dell’auto ci sono minori. «Con i finestrini chiusi, la macchina diventa una camera a gas: almeno i bambini vanno protetti», ha spiegato il senatore Stiffoni. Il punto di partenza del nuovo divieto resta però quello della sicurezza. La Società italiana di tabaccologia ha verificato che per accendere una sigaretta ci si distrae da altre attività per 4,9 secondi, più del doppio del tempo richiesto per rispondere al cellulare, che a sua volta è già proibito. «Dei 218 mila incidenti che si verificano ogni anno — ha sottolineato il presidente dell’Aci — 40 mila sono attribuibili alla guida distratta».

Fonte

Commenta con la tua opinione

X