Venezia è la città con la migliore mobilità sostenibile

Venezia è la città con la migliore mobilità sostenibile Il capoluogo veneto è risultata la città con la migliore mobilità sostenibile. Lo dice il "rapporto" annuale di Eoromobility

Il capoluogo veneto è risultata la città con la migliore mobilità sostenibile. Lo dice il "rapporto" annuale di Eoromobility, che conferma anche una tendenza: l'Italia si sta "demotorizzando"

2 Gennaio 2011 - 05:01

La città italiana più “ecomobile” del 2010 è Venezia. Questo il verdetto di Euromobility, l'associazione dei “mobility manager” che da 10 anni si occupa di diffondere la cultura della mobilità sostenibile e che da quattro, nel suo “Rapporto Mobilità”, pubblica i risultati della valutazione dei sistemi di mobilità urbana di 50 città italiane scegliendo il migliore dal punto di vista della sostenibilità.

BOLOGNA BATTUTA – Le città valutate sono i capuloghi di regione e delle due provincie autonome (Trento e Bolzano) e tutti i centri con oltre 100 mila abitanti. Venezia, che l'anno scorso era risultata sesta in classifica, ha battuto Bologna, vincitrice nel 2009. Le motivazioni della vittoria si riassumono in “un trasporto pubblico che funziona, importanti innovazioni nella gestione della mobilità come il car sharing e il bike sharing, una riduzione dell'indice di motorizzazione e un significativo aumento nella diffusione delle auto a gas”. Il che, per una città che vede la presenza massiciia di una mobilità “acquatica”, è tutto dire.

NOVE AL NORD – Oltre agli aspetti già ricordati, Euromobility ha esaminato anche la situazione del trasporto pubblico, l'offerta di piste ciclabili e l'introduzione di strumenti per la gestione intelligente del traffico. È significativo il fatto che tra le prime dieci città in classifica, nove appartengano al Norditalia e solo una del centro e che ben quattro alla sola Emilia Romagna, il che testimonia della sensibilità della regione alle tematiche della mobilià. Alle spalle di Venezia s'è piazzata Parma, seguita da Torino. Roma, l'anno scorso piazzatasi al 18° posto, quest'anno ha perso due posizioni classificandsi ventesima. All'ultimo posto, Siracusa e Sassari. Altrettanto rilevante il dato sul tasso di motorizzazione in Italia, espresso in numero di auto per ogni 100 abitanti, che quest'anno è sceso di oltre mezzo punto, registrando un valore di 60,78. È confermato, quindi, che il nostro Paese, complice anche la crisi economica, tende alla de-motorizzazione.

Commenta con la tua opinione

X