Velocità autolimitata il governo si muove

Dopo tante indiscrezioni, e le prime ammissioni del ministro ora è ufficiale: "Il governo si impegna ad avviare in sede nazionale ed europea un confronto con le case costruttrici per definire...

18 dicembre 2007 - 18:10

Dopo tante indiscrezioni, e le prime ammissioni del ministro ora è ufficiale: “Il governo si impegna ad avviare in sede nazionale ed europea un confronto con le case costruttrici per definire l'obbligo di installare il limitatore di velocità su tutti i mezzi circolanti”. E' quanto spiegano i deputati di Sinistra Democratica, Antonio Attili e Antonio Rotondo, che hanno presentato, a nome del gruppo di Sd alla Camera, un ordine del giorno sulla sicurezza stradale e che è stato accolto dal governo.

Una svolta epocale, che potrebbe portare a conseguenze mai viste nel mondo dell'auto: si tratta in pratica di impedire con centraline elettroniche montate in fabbrica (quindi praticamente impossibile da modificare) che le vetture non possano più superare una determinata velocità massima. “Quale velocità” è ancora tutto da discutere, ma le indiscrezioni parlano di 160/170 Km/h. Un limite alla portata di una Panda…

“Dal monitoraggio sulla efficacia delle misure – spiegano i deputati di Sd – si conferma che quella relativa al controllo-medio della velocità (Tutor) risulta essere di gran lunga la più importante, confermando che l'eccesso di velocità risulta essere la causa principale degli incidenti. La riduzione della velocità ha comportato sulle tratte interessate un abbattimento di oltre il 60 per cento circa del numero di incidenti; limitare la velocità comporta anche risparmi economici e salvaguardia dell'ambiente”.

D'altra parte bloccare elettronicamente la velocità di un'auto è quanto di più facile ci possa essere per i tecnici di oggi: tutte le tedesche (o quasi) sono bloccate a 250 orari, mentre esistono anche prototipi in grado di variare la velocità raggiungibile in base alla chiave che si infila nel cruscotto: basta programmare la velocità desiderata e l'auto non la supererà mai, e se si prova a manometterla il motore si spegne.

Insomma, vista la facilità tecnica nel bloccare le auto, è solo una questione “politica”. Ecco perché la notizia della presa di posizione del governo è importante. Una presa di posizione che ovviamente troverà solo pareri favorevoli: “E' importante l'impegno che oggi il Governo ha voluto prendere aprendo un confronto con le case costruttrici per definire l'obbligo di installare il limitatore di velocità sui mezzi circolanti”. Ad affermarlo è Carmelo Lentino portavoce di BastaUnAttimo, campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera , in merito all'impegno assunto dal Governo con l'ordine del giorno alla Finanziaria sui limitatori di velocità.

“Siamo favorevoli come più volte abbiamo anche proposto- spiega – alla limitazione della velocità delle auto. Penso che l'apertura di un confronto per l'installazione di limitatori di velocità massima degli autoveicoli, e la possibilità dunque di salvare moltissime vite umane – conclude il portavoce – debba trovare il massimo consenso e disponibilità”.

http://www.repubblica.it/2007/12/motori/motori-dicembre-2007/motori-limitatore-velocita2/motori-limitatore-velocita2.html?ref=motart

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete

Bambini in auto rivolti all’indietro: in arrivo regole più rigide negli USA