Usa: verso il "no? ai pedoni col cellulare: è giusto?

Lo prevede una proposta di legge da parte di un senatore democratico, che ipotizza 100 dollari di multa per i trasgressori.

31 gennaio 2011 - 11:20

Come già avevamo riportato qulche giorno fa (vedere qui), negli Stati Uniti si avanzano proposte di legge per vietare l'uso del cellulare e di altre “distrazioni” elettroniche ai pedoni che attraversano la strada. Il più accanito sostenitore di queste misure è il senatore democratico Carl Kruger, che intende introdurle nello stato di New York.

100 DOLLARI – Negli Stati Uniti, infatti, non sono infrequenti gli incidenti stradali che vedono coinvolti cittadini appiedati la cui percezione del pericolo è attenuata dall'utilizzo di cellulari o altre apparecchiature proprio nella delicata fase di attraversamento di una strada. E qualcuno di loro ci lascia la pelle, come è capitato di recente a un 21enne di Manhattan, travolto da un grosso autocarro in retromarcia perché, indossando le cuffie del suo lettore, non aveva sentito l'allarme del veicolo. Ovviamente sulla proposta dell'uomo politico, che ipotizza per i trasgressori una multa di 100 $ (circa 63 euro), s'è innescata una polemica tra sostenitori e detrattori dell'iniziativa. Una legge simile, però, è stata bocciata dallo stato dell'Arkansas, mentre altre, che per ora riguardano solo i ciclisti, sono al vaglio in California, Oregon e Virgibia.

VITTIME IN AUMENTO – Kruger, comunque, tiene duro, anche perché dalla sua ha buoni argomenti. Per esempio il fatto che, per usare le sue stesse parole, “non puoi renderti di ciò che accade intorno a te mentre digiti un numero di telefono sul tuo Blackberry, ascolti musica in cuffia con il tuo i-pod o giochi a Super Mario”. E un argomento forse ancora più forte è costituito dal numero di pedoni coinvolti ogni anno in incidenti mortali negli Usa rispetto al totale delle vittime della strada che, secondo l'Highway Safety Association (HSA), dopo anni di declino, nel 2010 è tornato a crescere toccando il 12%. Jonathan Adkins, direttore dell'HSA, ha dichiarato: “siamo molto focalizzati sulla distrazione dei conducenti di veicoli, ma assai poco su quella di chi va a passeggio o pratica jogging”.

DIFFICILE APPLICAZIONE – Prima di promulgare leggi così restrittive, bisognerebbe però affrontare per primo il problema della loro applicazione. Per esempio, non è chiaro se si intenda punire chiunque indossi qualsiasi auricolare oppure solo coloro che ne usano uno che tenga occupate entrambe le orecchie. Esistono infatti i cosiddetti auricolari “monoaurali” che si applicano a un solo orecchio, lasciando l'altro libero di captare altri suoni. Inoltre, poiché non è pensabile che il legislatore proibisca l'uso dei dispositivi elettronici in qualunque circostanza, forse negli Usa dovranno prepararsi a un esercito di agenti pronti a controllare migliaia di pedoni. Ovviamente il pericolo c'è, attraversare la strada guardando un cellulare o un iPad è sicuramente pericoloso. Ma come sempre serve più il buon senso che una buona norma, quindi l'invito è rivolto a tutti i pedoni del mondo: quando attraversate la strada abbandonate per qualche istante il vostro gadget tecnologico, ce ne guadagnerete in sicurezza!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?