Un camion è più sicuro se si può guidare “con un dito”

Volvo Trucks ha realizzato un sistema di sterzatura dinamica che riduce l'affaticamento alla guida e rende le manovre più sicure al millimetro

18 novembre 2013 - 16:26

Il lavoro dei camionisti non è per niente semplice e spesso incrociandoli per strada i commenti che ricevono per l'irruenza con cui piazzano davanti per interminabili minuti sono sempre molto coloriti. In effetti chi non ha mai guidato un tir non può immaginare quanto possa essere complessa e delicata una manovra per parcheggiare in retromarcia un mezzo pesante, tenendo sotto controllo tutto ciò che accade intorno. Volvo ha realizzato un sistema di sterzata innovativo che permette all'autista di condurre il mezzo con più sicurezza anche in condizioni di guida particolarmente difficili come quella mostrata nel video.

PUO' GUIDARE ANCHE UN CRICETO – Il sistema di Sterzatura dinamica introdotto da Volvo Trucks è stato studiato per ridurre notevolmente l'affaticamento del conducente nelle condizioni più gravose di guida sia a bassa sia ad alta velocità. Su un mezzo convenzionale a pieno carico, infatti, le manovre da fermo sono più difficoltose e costringono, specialmente su modelli vecchi, il conducente ad aggrapparsi al volante per incrementare la forza e ridurre lo sforzo. Questo comporta un veloce affaticamento che nel breve tempo mette a rischio l'attenzione al volante e la sicurezza di guida mentre alla lunga può comportare lesioni muscolari. Provate a immaginare quanto difficile possa essere tenere in strada un peso di oltre 12 tonnellate durante una frenata di emergenza o l'evitamento di un ostacolo. La Sterzatura dinamica Volvo sfrutta un motore elettrico che rende il mezzo più agile, in grado di scappare da una mandria di tori inferociti tra le strade di un antico centro storico. Il fatto che Volvo abbia dimostrato in un test precedente come anche un criceto sia in grado di girare il volante di un tir non significa che alle alte velocità il mezzo sia meno controllabile. Il motore elettrico, infatti, controlla la sterzata 2000 volte al secondo per compensare anche le pendenze della strada sulla base del principio di controcoppia.

PIU' AGILE DI UN'AUTO – La sterzata dinamica è stata pensata soprattutto per rendere più semplici e sicure le manovre di retromarcia. “Quando sull'assale anteriore del veicolo vengono caricate nove o dieci tonnellate, fare retromarcia non è facile. Con la Sterzatura dinamica Volvo, è sufficiente innestare la retromarcia e iniziare a sterzare. Se si lascia il volante, questo riacquista senza sforzo la sua posizione originale, raddrizzando così il veicolo” ha spiegato Kristoffer Tagesson, Development Engineer Volvo Trucks. “Se si provasse la stessa manovra in retromarcia con un mezzo articolato dotato del semplice servosterzo, i rimorchi si chiuderebbero a libro dopo una ventina di metri, mentre con la Sterzata dinamica dopo oltre 100 metri e senza mani sul volante ci si ritroverebbe con gli assali dei rimorchi non perfettamente allineati ma il tir ancora composto” ha dichiarato Bosse Franzon, Product Planner, che per esperienza diretta ha detto di non essere riuscito a manovrare la sua auto con un dito come è riuscito a fare su un camion Volvo.

LA SPACCATA PERFETTA – Al di là della spettacolarità con cui Volvo Trucks riesce sempre a mostrare l'efficacia delle sue innovazioni tecnologiche, l'impresa che ha visto realmente protagonista l'attore Jean-Claude Van Damme rende l'idea di cosa riesca a fare un camion Volvo. Ma più in generale di quanto uno sterzo preciso possa aiutare i camionisti a guidare con più precisione e sicurezza, specialmente in caso di manovre d'emergenza o evitamento di ostacoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Acquisto auto nuova: per il 50% degli europei con un motore a combustione

Tesla usata: quanto dura la garanzia del Costruttore?

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più