Trasporti pericolosi: bambini o cani non fa differenza

Ecco una galleria di orrori, che non vorremmo dover mai pubblicare, su come vengono trasportati i bambini e i cani

9 giugno 2014 - 8:00

Il mancato rispetto del codice della strada, la totale noncuranza delle norme di comportamento più elementari e l'assenza di buon senso, sono rappresentate benissimo sulle nostre strade e lo sono così tanto che diventa facile farci l'abitudine e smettere di notare orrori di ogni genere. Dei carichi pericolosi, sporgenti o malamente assicurati abbiamo già parlato, mostrandovi fotografie scattate nelle situazioni più comuni e senza particolari appostamenti in stile reporter. Semplicemente, era bastato percorrere qualche chilometro di viaggio per trovarle. È più o meno quello che ci è successo pochi giorni fa guidando nel centro di Roma, le tre foto che corredano questo articolo sono state scattate a pochi minuti di distanza l'una dall'altra, in un raggio d'azione di circa un chilometro.

TUTTI GLI ORRORI IN DIECI MINUTI – Se siete sconcertati, noi lo siamo più di voi. Dopo aver collezionato questi tre orrori in pochi minuti, rimanendo praticamente fermi a un grande incrocio della Capitale, ci vuole davvero poco a fare un rapido calcolo mentale e a moltiplicare questo 'estratto' per tutte le strade romane e italiane. La qualità non è eccelsa, perché si stratta di fotografie scattate con uno smartphone e in tutta fretta, per non lasciarci scappare le terribili situazione, ma sono comunque molto chiare.

IL CANE DAL FINESTRINO – Iniziamo con quella che, per così dire, ci sembra come la meno peggiore. Non ce ne vogliano gli animalisti, ma vedere un cane praticamente appeso al finestrino, pur essendo una situazione incresciosa, è sicuramente 'meno peggio' che vedere un bambino. Ad ogni modo, il guidatore di questo furgone è totalmente incurante o, peggio ancora, ignaro, del pericolo che sta facendo correre al povero animale e anche agli altri utenti della strada. Senza voler immaginare dove potrebbe essere proiettato il quadrupede in caso di incidente, basta figurarsi che fine potrebbe fare in caso di sterzata brusca verso destra…

BAMBINI SENZA CONTROLLO – La seconda foto ritrae una classica auto station wagon con una madre e tre bambini a bordo, peccato che nessuno degli occupanti viaggi in modo corretto. La donna è la prima a dare il cattivo esempio, infatti viaggia senza cintura di sicurezza e con una posizione di guida a dir poco discutibile. Sul sedile posteriore c'è una bambina. C'è anche un seggiolino, ma la bimba non lo utilizza e sta appesa allo schienale del sedile anteriore. Proprio su questo sedile si perpetra l'orrore peggiore, con due bambini (una femmina e un maschio) seduti uno sopra l'altra, ovviamente senza cintura e con uno dei due che si sporge dal finestrino.

BIMBA IN SCOOTER E SIGARETTA IN MANO – La terza foto che chiude questa galleria degli orrori, riguarda invece un guidatore di scooter, il quale, lungi dall'indossare qualsivoglia abbigliamento tecnico di protezione, pensa bene di tenere la figlia davanti a sé, appena appoggiata sulla sella e in piedi, ovviamente anche lei senza alcun tipo di protezione. C'è quasi da essere contenti che entrambi indossino un casco. Ad ogni modo, se per caso vi fosse sfuggito, guardate bene la mano sinistra penzolante dello scooterista…una bella sigaretta è quello che ci vuole per guidare tranquilli. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi estate 2022

SicurAUTO.it vi augura buone vacanze: ci rivediamo il 22 agosto

Incentivi auto, l’UE critica gli USA: “il nuovo piano è discriminatorio”

Test drive auto nuova: con i brand di EV sono fondamentali