TRAFFICO: UNRAE, ENTI LOCALI REINVESTANO PROVENTI MULTE

(ANSA) - ROMA - Una mobilita' piu' sicura e sostenibile e' quella che chiede l'Unrae al governo che verra', accodandosi all'appello lanciato dall'Aci. E per questo - sottolinea l'associazione delle...

13 aprile 2008 - 18:20

(ANSA) – ROMA – Una mobilita' piu' sicura e sostenibile e' quella che chiede l'Unrae al governo che verra', accodandosi all'appello lanciato dall'Aci. E per questo – sottolinea l'associazione delle case estere – ''gli enti locali devono fare la loro parte reinvestendo i proventi derivati dalle multe''.

''Gli Enti locali devono intervenire – afferma Salvatore Pistola, presidente Unrae – sia emanando norme e regole coerenti ed in armonia con quanto stabilito dagli Organi centrali, sia reinvestendo, come previsto dal Codice della Strada, quegli oltre 1,5 miliardi di euro che incassano dagli automobilisti tramite le contravvenzioni''. L'intervento degli Enti locali dovrebbe portare, in particolare, ''alla realizzazione di moderne ed efficienti infrastrutture, che rispondano alle reali e concrete esigenze dei cittadini delle diverse aree geografiche''. Ma anche le Province, nota l'Unrae, hanno mezzi e risorse da destinare al miglioramento della mobilita', in quanto percepiscono 1,3 miliardi di euro annui tramite l'IPT e quasi 2,5 miliardi derivati dall'imposta sui premi versati per la RCAuto.

''In questa ottica – conclude l'Unrae – e' doveroso per le Istituzioni destinare le proprie risorse in modo responsabile ed equilibrato, in una prospettiva non esclusivamente a sostegno della spesa corrente, ma che valorizzi soprattutto progetti ed iniziative trasversali'' per una mobilita' piu' rispettosa dell'ambiente e dello sviluppo socio-economico del territorio. (ANSA).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-fuel insufficienti: copriranno il 2% delle auto ICE nel 2035

Telepass per pagare il Traghetto Stretto di Messina: come funziona?

San Gottardo: non siamo pronti agli incendi di camion elettrici