Tra un mese i limiti di potenza per neopatentati. Ford taglia la velocità ma non servirà

Regolare le centraline di bordo di un'auto in modo tale da limitare le prestazioni quando ...

2 gennaio 2011 - 13:34

L'idea, di per sé, non è nuova –  Regolare le centraline di bordo di un'auto in modo tale da limitare le prestazioni quando c'è un giovane alla guida (ossia quando il genitore imposta un blocco). Ma la possibilità che sta offrendo la Ford negli Usa va un po' oltre: può agire anche sulla radio, limitando il volume, cancellando alcune emittenti (quelle che magari trasmettono programmi che favoriscono l'aggressività) e/o impedendo l'ascolto quando le cinture non sono allacciate. Una buona idea? Dipende.

In Italia non servirebbe – Innanzitutto, se fosse esportata in Italia, non servirebbe ad adeguarsi ai nuovi limiti di potenza (55 kW per tonnellata e 70 kW assoluti) per neopatentati durante tutto il primo anno di patente. Questi limiti andranno in vigore il mese prossimo (e sembra proprio che ci andranno sul serio, perché dopo tre anni di rinvii il decreto milleproroghe della settimana scorsa non ha affrontato l'argomento). In ogni caso, la norma italiana (articolo 117 del Codice della strada, modificato dalla riforma dell'estate scorsa) prende in considerazione solo i dati di potenza e peso del veicolo riportati dalla carta di circolazione, che poi sono quelli massimi e non tengono conto di eventuali dispositivi di blocco per i giovani.

Un'iniziativa pro o contro la sicurezza stradale italiana? – Bisogna poi capire meglio se il sistema Ford taglierà solo la velocità raggiungibile e non anche l'erogazione di potenza e la risposta dell'acceleratore a vari regimi (con un programma di funzionamento simile a quelli utilizzati ormai da molti costruttori per risparmiare combustibile, tipo Fiat 500 TwinAir). In quest'ultimo caso, i sorpassi diverranno più difficili e temo che il neopatentato, piuttosto che rinunciarvi, vada ad incollarsi al paraurti di chi lo precede e cerchi di superarlo alla prima occasione che gli sembra utile, anche se la manovra dura troppo e non ci sono tutti gli spazi necessari. Tutto il contrario della sicurezza che la nuova norma italiana intende perseguire.

Fonte – mauriziocaprino.blog.ilsole24ore.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Safety Days 2022

Safety Days 2022: zero vittime della strada in 12 Paesi UE

Targhe estere UE boccia il divieto

Targa personalizzata auto: si può avere in Italia?

Offerte auto con rottamazione

Offerte auto con rottamazione: ottobre 2022