Toyota Verso, arriva il 1.6 D-4D turbodiesel

Con il nuovo 1.6 turbodiesel made in BMW si completa la gamma della monovolume Toyota

13 febbraio 2014 - 10:00

Spesso accade che un'auto nasca come derivazione di un altro modello e che ne acquisica il nome, aggiungendone poi uno proprio. Era il caso della Corolla Verso, la prima monovolume compatta di Toyota ad affacciarsi sul mercato europeo all'inizio degli anni duemila. Col passare del tempo, però, la MPV giapponese si è sempre più emancipata, diventando financo più famosa della Corolla stessa e arrivando a vendere 700.000 unità dal lancio. Ecco, quindi, che con l'arrivo della seconda generazione, il nome è rimasto semplicemente Verso, proprio a indicare la conquista di una nuova autonomia. 

CON L'EUROPA IN TESTA – La Toyota Verso è stata presentata per la prima volta nel 2009 e nelll'ottobre del 2013 è stata oggetto di un profondo restyling, che ne ha uniformato l'aspetto al resto della gamma Toyota, rendendola peraltro molto simile alla RAV4 (qui trovate la nostra prova). Ora è la volta di dare il benvenuto a un nuovo motore, che sarà strategico per le vendite europee, un moderno 1.6 D-4D turbodiesel. L'Europa, del resto, è importantissima per la Verso, visto che la progettazione, lo sviluppo e l'assemblaggio sono competenza di Toyota Motor Europe. 

1.6 TURBODIESEL D-4D – Il nuovo motore turbodiesel D-4D da 1.6 litri è il frutto della partnership tecnica con BMW, che vedrà i bavaresi usufruire della tecnologia ibrida di Toyota. I giapponesi, invece, hanno preso in prestito lo stesso 1.6 che equipaggia le Mini e le Serie 1, ma in futuro utilizzeranno anche il 2.0. Questo propulsore è accoppiato al cambio manuale Toyota a 6 marce e pesa 20 kg in meno del vecchio 2 litri. Ha una potenza di 112 Cv e 270 Nm di coppia disponibili tra 1.750 e 2.250 giri. Così la Verso dichiara un consumo combinato di 4,5 l/100 km, con 119 g/km di CO2.

TOYOTA TOUCH 2 – Ma oltre al nuovo motore, la Toyota Verso presenta altre novità di rilievo, come il nuovo sistema di infotainment e il dispositivo per il monitoraggio della pressione pneumatici di serie. Inoltre, in opzione (a 800 €) si può avere la piattaforma Toyota Touch 2 che si basa su nuovo display touch da 6,2 pollici con risoluzione 800×480. Oltre alla connettività USB Bluetooth, dispone anche dell'accesso a diverse app online, tra cui quelle per i servizi sul traffico. Inoltre l'auto può essere direttamente collegata al proprio account sul sito Toyota per avere informazioni a distanza. La nuova Toyota verso sarà disponibile dalla metà del mese con un prezzo che parte da 20.900 €.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Risarcimento con procedura ordinaria sinistro

Sinistro con auto non identificata: per la Cassazione bisogna provarne la presenza

UK: la prima rotonda che dà la precedenza a ciclisti e pedoni

Previsioni traffico Natale 2019

Previsioni traffico 7, 8 e 9 agosto 2020, il weekend più caldo