Toyota e Bmw uniscono le forze per l'auto a idrogeno e batterie più efficienti

Toyota e Bmw realizzeranno insieme una sportiva media a idrogeno con carrozzeria in materiali superleggeri

30 gennaio 2013 - 7:00

I due costruttori hanno firmato l'accordo per lo sviluppo congiunto di diverse tecnologie per la mobilità sostenibile a zero emissioni. Dalla collaborazione nippo-tedesca nascerà un'auto a idrogeno e nuove batterie ad aria più performanti destinate ai veicoli elettrici.

UNA SPORTIVA A IDROGENO – Il pezzo forte della partnership tra Toyota e Bmw sarà sicuramente lo sviluppo di un veicolo sportivo a idrogeno che dovrebbe vedersi come prototipo non prima dei prossimi tre anni. Entro la fine dell'anno è previsto il termine dello studio di fattibilità di una piattaforma comune realizzata in materiali innovativi per garantire minore peso, cui sarà abbinata l'alimentazione a idrogeno Fuel Cell di Toyota. Nel 2020, invece, i due Costruttori prevedono di lanciare sul mercato la tecnologia con celle a combustibile, quando anche la distribuzione dell'idrogeno sarà (si spera) garantita da migliori infrastrutture, come delineato dal piano dell'Unione Europea che spinge sui carburanti alternativi entro il 2020.

IL KNOW HOW TOYOTA – Gli accordi consentiranno a Bmw di acquisire l'esperienza maturata da Toyota sulla conservazione dell'idrogeno, un portafoglio tecnologico di tutto rispetto, considerando che Toyota ha dimostrato già di saperci fare con il prototipo FCV-R, una berlina 4 posti che percorre 700 km con un pieno d'idrogeno. I giapponesi, infatti, sanno come conservare l'idrogeno a 70MPa in forma liquida, risparmiando spazio utile sulla vettura da destinare ai passeggeri.

NUOVE BATTERIE E MATERIALI COMPOSITI – Il progetto ambizioso punta alla sperimentazione e allo sviluppo di una nuova tecnologia di celle al litio-aria, che garantiranno una maggiore densità energetica e una migliore autonomia di quelle attuali. Inoltre si lavorerà alla progettazione di carrozzerie e telai in materiali innovativi più leggeri sulle orme di Ford, che è riuscita a realizzare un cofano in carbonio low cost, più leggero e resistente di quello in metallo. Nulla sarà lasciato al caso per favorire la mobilità a zero emissioni infatti Bmw e Toyota hanno già sul tavolo di lavoro lo studio di un'infrastruttura condivisa per la diffusione dei veicoli a idrogeno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida con occhiali: i consigli per farlo in sicurezza

Multe autovelox Ciampino

Multe autovelox: annullate 42 mila sanzioni a Ciampino?

10 errori da non fare con il noleggio auto