Torna nelle scuole il progetto "Vado sicuro?

Anche nell'anno scolastico 2011/2012 la provincia di Rovigo promuoverà la sicurezza stradale fra i propri studenti

30 gennaio 2012 - 8:00

Il progetto “Vado sicuro” offre da anni un'opportunità ai giovani per capire l'importanza del rispetto delle regole alla guida, all'insegna della sicurezza stradale, attraverso un percorso stimolante che prevede una partecipazione attiva dei ragazzi.

INIZIATIVA DI SUCCESSO – Il progetto, che vede la partecipazione attiva di migliaia di ragazzi, ha ottenuto un notevole successo negli anni e la partecipazione di soggetti istituzionali, enti, mondo dello sport ed associazioni, che hanno contribuito alla crescita dell'iniziativa. Tutto ciò ha anche ottenuto un riconoscimento prestigioso con la Medaglia conferita dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e la consegna della Targa di riconoscimento del Presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini. Ed anche quest'anno il progetto coinvolgerà le scuole italiane e gli studenti che vanno dall'infanzia alle scuole secondarie di secondo grado.

NOVITA' DELLA IX EDIZIONE – In questa nuova edizione saranno introdotte delle novità interessanti. Infatti, oltre all'obbiettivo di sensibilizzare gli studenti riguardo al valore del rispetto delle regole sulla sicurezza stradale, la mission del progetto di sarà incentrata sul coinvolgimento dei giovani ad una partecipazione attiva nella gestione del territorio, al fine di costruire con i ragazzi un quadro informativo completo sul tema. Ma come funzionerà in concreto? Il concorso sarà diviso in due sezioni: nella prima, “Le regole secondo me”, verrà chiesto ai diretti interessati di realizzare un disegno, una scultura, uno slogan che esprima compiutamente il valore delle regole sulla sicurezza stradale e, nella seconda parte, “La strada che vorrei” gli studenti dovranno invece analizzare il tragitto che percorrono ogni giorno per recarsi a scuola e segnalare i punti critici con eventuali percorsi alternativi da seguire.

I PUNTI CRITICI SARANNO ONLINE – Tutto il materiale raccolto dalle esperienze degli studenti sarà infine pubblicato online attraverso l'uso della “Tag” sulle mappe stradali del noto programma offerto da “Google Maps”, dove saranno presenti le segnalazioni positive e negative riguardo alla percezione del rischio legato alla sicurezza stradale. Così la Provincia di Rovigo avvicina i giovani, rendendoli protagonisti dell'amministrazione del territorio in cui vivono, al fine del raggiungimento dell'obiettivo più importante: la riduzione degli incidenti stradali e una maggiore sicurezza per tutti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toyota Aygo X Cross: sistemi di assistenza lenti nel test dell’alce

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021