Togliere i segnali per migliorare il traffico

Togliendo i segnali stradali gli autisti si sentono più responsabili e il numero degli incidenti stradali diminuisce. L'idea di migliorare il traffico in questo modo è dell'olandese ...

25 marzo 2010 - 17:01

Togliendo i segnali stradali gli autisti si sentono più responsabili e il numero degli incidenti stradali diminuisce. L'idea di migliorare il traffico in questo modo è dell'olandese Hans Monderman, che ha battezzato il suo metodo “designing for negotiation”.

L'idea di base è che ogni mossa deve essere negoziata tra gli utenti. Se vuoi attraversare un incrocio ti devi mettere d'accordo con gli altri presenti, prima di passare (la precedenza a destra resta valida). Questo approccio comporta una maggiore attenzione alle intenzioni degli altri utenti della strada. Quando il traffico è regolato da segnali, cartelli e semafori, uno dà per scontato che gli altri rispettino le regole e l'attenzione cala.

L'effetto psicologico che fa funzionare il sistema è semplice: messi in un ambiente senza regole gli automobilisti si sentono “a rischio”, rallentano e si distraggono meno, quindi il numero di incidenti cala sensibilmente.

Gli effetti dello Shared space sono visibili anche in termini di traffico e inquinamento urbano. Quando le auto rallentano, le loro emissioni inquinanti diminuiscono. Nella città olandese di Drachten dopo la riprogettazione della viabilità fatta in questa ottica gli intasamenti del traffico sono spariti.

Altrove si è preferito rimuovere le distinzioni tra marciapiede, pista ciclabile e spazio per le auto con la giustificazione che la strada è di tutti, non solo delle auto. Le rotonde che hanno sostituito molti semafori sono frutto di questa linea di pensiero, oltre che degli incentivi economici che ogni comune riceve per la rimozione dei semafori.

Gli unici utenti che potrebbero non trarre vantaggio da questa strategia sono i non vedenti o gli ipovedenti, che non possono negoziare con gli occhi il passaggio. La loro incolumità, in ogni caso, dipende dalla prontezza e dall'attenzione degli altri utenti della strada per cui, in un ambiente in cui tutti sono costretti a stare più attenti, anche loro dovrebbero trovarsi meglio.

fonte – ecowiki.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Consiglio acquisto utilitaria: budget fino a 10.000 euro

Ciclisti più spericolati degli automobilisti? Uno studio spiega perché

Cassazione: omicidio stradale, l’imprudenza altrui non è un’attenuante