Questo sito contribuisce alla audience de

Test pneumatici invernali 2017-2018

Il TCS ha messo alla prova 32 pneumatici invernali nelle misure 195/65 R15 e 216/65 R16: prestazioni migliorate per quasi tutte le marche

Test pneumatici invernali 2017-2018
L'inverno è ormai prossimo, per questo in molti stanno cominciando a valutare l'acquisto di pneumatici che offrano il massimo della sicurezza e delle performance per affrontare in tutta serenità la stagione invernale sapevi che la montagna presente sulle gomme invernali ha un significato preciso? Scoprilo in questo nostro focus -. Con l'obiettivo di fornire dati certi e sicuri ai consumatori, il TCS (Touring Club Svizzero), ha messo sotto esame 32 pneumatici invernali (divisi in dimensioni 195/65 e 215/65), con valutazioni che vanno dal molto consigliato al consigliato con riserva. Nel meticoloso e esigente test, 30 dei 32 pneumatici hanno ottenuto una valutazione "raccomandato" o migliore.

18 CRITERI DI PROVA

Rigidi i test per tutti gli pneumatici, che hanno riguardato in primis le prestazioni sull'asciutto, sul bagnato, su neve e su ghiaccio. Praticamente tutte le possibili condizioni che si possono trovare nel periodo invernale. I risultati, in questo modo, non sarebbero stati del tutto completi. Infatti, insieme alle classiche prestazioni, sono stati testati altre caratteristiche degli pneumatici, proprio per offrire agli automobilisti un quadro completo a 360°. Nei criteri d'esame sono stati inclusi rumorosità, il consumo di carburante e l'usura che insieme hanno portato a valutazioni fino alle 4 stelle, sinonimo di "molto consigliato". Scopriamo insieme quali sono i migliori pneumatici, secondo il TCS che ci potranno accompagnare questo inverno, insieme al video delle prove effettuate riassunte anche nel video sotto.

CONTNENTAL, ESA E KLEBER I MIGLIORI 195/65

Partiamo dai "top" nella dimensione 195/65 (R15 91T fino a 190 km/h), ovvero quel segmento che riguarda auto come la Volkswagen Golf, la Citroen C4 e la Fiat Tipo. Ottimi i risultati per Continental, con i WinterContact TS860, Esa-Tecar, con i Tecar Super Grip 9, e Kleber, con i Krisalp HP3, che si aggiudicano 4 stelle e il valore di molto consigliato da parte del TCS e che svettano in alcuni degli elementi presi in esame. I Continental sono risultati i migliori sul bagnato, gli Esa-Tecar i migliori sul ghiaccio, con i Kleber la scelta più equilibrata. Dei 13 pneumatici restanti, ben 12 hanno ricevuto comunque un'ottima valutazione, compresi i Dunlop Winter Response 2, Goodyear UltraGrip 9 e gli Hankook i*cept RS 2 W452, anche se hanno palesato qualche piccola lacuna in diversi test, prettamente per quanto riguarda l'aderenza massima su fondali molto scivolosi.

SOLO UN "MOLTO CONSIGLIATO" NELLE DIMENSIONI 215/65

Se per le dimensioni minori avevamo ben tre pneumatici molto consigliati, situazione abbastanza diversa nelle dimensioni maggiori 216/65 R16 98/102H fino a 210 km/h e che si riferiscono alla categoria dei SUV. In questo caso la scelta, qualora vogliate seguire il consiglio del TCS e del suo "molto consigliato", si limita ad un solo pneumatico. Si tratta del Dunlop Winter Sport 5, che non ha svettato in prove specifiche, ma si è dimostrato estremamente equilibrato e bilanciato, risultando quindi la scelta migliore tra i 16 pneumatici testati. Ai margini delle 4 stelle, e con un voto globale del 58%, ci sono tre pneumatici che hanno evidenziato piccole lacune in almeno un campo. Si tratta dei BF Goodrich g-Force Winter 2, Goodyear UltraGrip Performance Gen-1 e Nokian WR D4, una scelta giusta e bilanciata, con pneumatici comunque di grande qualità e valore. Per tutti i risultati completi del test del TCS, vi lasciamo al documento allegato, al video dei test del Touring Club Sviziero, senza dimenticare i nostri speciali in tema di gomme, con news ed approfondimenti - disponibili a questo link.

Pubblicato in Pneumatici Auto il 26 Settembre 2017 | Autore: Giuseppe Gomes


Commenti

Bob il giorno 03 Ottobre 2017 ha scritto:

i mi domando perchè ogni anno cambiano la misura degli pneumatici testati.
Sarebbe utile invece creare un minimo di serie storiche ed avere risultati confrontabili anno su anno


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri