Questo sito contribuisce alla audience de

Test di visibilità in manovra: il TCS promuove le auto piccole

Non sempre la seduta alta dei SUV avvantaggia le manovre di parcheggio, più facili e veloci invece con le piccole citycar

Test di visibilità in manovra: il TCS promuove le auto piccole
Il Touring Club Svizzero ha valutato in un test pratico la visibilità che il conducente ha nelle manovre di parcheggio alla guida delle nuove auto sul mercato. Con grande sorpresa si scopre che non sempre la posizione elevata dei SUV attribuisce una maneggevolezza di guida alle auto più massicce ma al contrario sono le più piccole utilitarie a ricevere la migliore valutazione anche senza telecamere di retromarcia e sensori di parcheggio anteriori.

TROPPO LUNGHE E SPIOVENTI

Le auto maggiormente penalizzate nelle valutazioni di visibilità del TCS sono state in assoluto quelle sprovviste di dispositivi di assistenza alle manovre di parcheggio anteriori e posteriori di serie ma nonostante questo vantaggio, le più accessoriate Range Rover Evoque e A6 hanno ricevuto il giudizio peggiore, classificandosi ultime. Nelle prove di visibilità anteriore e posteriore i tecnici svizzeri hanno misurato la distanza dalla quale il guidatore è in grado di distinguere un ostacolo, come un'auto parcheggiata, accorgendosi che a creare maggiore difficoltà è la lunghezza dell'auto combinata all'inclinazione e alle dimensioni dei vetri. Ecco perché nonostante la posizione rialzata, la Range Rover Evoque Coupè, tra le ultime classificate con Audi A6, Kia Sportage e Renault Wind, è la meno consigliata ("consigliato con riserva") a chi cerca una vettura maneggevole, a causa dell'orientamento sportivo con cui il tetto s'incurva sul posteriore, schiacciando i finestrini laterali e il lunotto.

METODO DI PROVA

Un ostacolo alto 50 cm è stato impiegato per misurare la distanza di visibilità anteriore e posteriore (parametri a e b) e poiché non tutte le auto più lunghe di 4 metri hanno la stessa posizione di guida, la prova ha tenuto conto anche della distanza da cui il conducente si è accorto di un'auto parcheggiata davanti e dietro (c e d). Una parziale valutazione è stata riservata anche alla presenza di sensori di parcheggio anteriori, posteriori e videocamera di retromarcia di serie che hanno contribuito con il massimo punteggio sul giudizio finale dei veicoli che ne sono equipaggiati; pessimo è invece il giudizio parziale delle auto sprovviste di sensori di serie. A completare la valutazione complessiva delle auto testate è anche il giudizio soggettivo dei piloti sulle sporgenze della carrozzeria e le dimensioni dei retrovisori.

LE PICCOLE FANNO SCUOLA

A imporsi tra le più facili da parcheggiare è la Volkswagen Up! che nonostante una valutazione discreta sui sistemi di assistenza (40% - male), offre la migliore visibilità anteriore già da 1,1 m e posteriore da 2,9 m, misurati dal posto di guida. Tutte le auto di lunghezza inferiore ai 4 metri ottengono il giudizio molto consigliato grazie alla ridotta distanza del posto guida dal lunotto (eccetto la 2 posti Wind per l'impostazione sportiva) ma la lunghezza non è discriminante per le più grosse berline con proporzioni equilibrate e vetri ampi. Nonostante le dimensioni, infatti, la Volkswagen Passat con i suoi 4,7 m è tra le più lunghe berline ad aver conquistato il giudizio migliore "consigliato", grazie ai buoni posizionamenti nelle valutazioni di assistenza al parcheggio di serie (80% - buono) e valutazione soggettiva (60% - soddisfacente). A poco sono invece serviti i sensori di parcheggio anteriori e posteriori con retrocamera di serie (100% - ottimo) in assenza dei quali, il guidatore di una Range Rover Evoque Coupè avrebbe bisogno di 13,1 metri per scorgere un'auto parcheggiata dietro attraverso il minuscolo lunotto posteriore, difatti la valutazione soggettiva azzera il vantaggio con il più basso parziale (20% - pessimo). In allegato i risultati dettagliati del test di visibilità.

Pubblicato in Attualità il 18 Dicembre 2012 | Autore: Donato D'Ambrosi


Commenti


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri