Termine entro il quale il Prefetto deve disporre la sospensione provvisoria della patente di guida a

Termine entro il quale il Prefetto deve disporre la sospensione provvisoria della patente di guida ai sensi dell'art. 223/2 del c.d.s. Cassazione Civile Sez. I - Sentenza n. 11967 del 8 agosto...

16 Aprile 2004 - 08:04

Termine entro il quale il Prefetto deve disporre la sospensione provvisoria della patente di guida ai sensi dell'art. 223/2 del c.d.s.
Cassazione Civile Sez. I – Sentenza n. 11967 del 8 agosto 2003

In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada e con riguardo al provvedimento di sospensione provvisoria della patente di guida emesso dal Prefetto ai sensi dell'art. 223, comma secondo, del codice della strada (D.Lgs. 30 aprile 1992 n. 285), deve ritenersi che il termine entro il quale il Prefetto deve disporre la sospensione sia quello della ordinaria prescrizione quinquennale, atteso, da un lato, che il provvedimento, oltre ad assumere una funzione cautelare, riveste comunque natura amministrativa sanzionatoria – sicché sfugge, in quanto tale, al criterio d'immediatezza dell'applicazione -, e, dall'altro, che la norma citata, a differenza del precedente art. 218, non fissa alcun termine specifico al riguardo, limitandosi a prescrivere che il Prefetto deve provvedere “appena ricevuti gli atti”, ma comunque dopo aver sentito il parere della M.C.T.C., e previo accertamento della sussistenza di “fondati elementi di una evidente responsabilità” del soggetto in ordine ad un evento di danno alla persona derivante da una violazione del codice della strada.

Fonte: Piemmenews

Commenta con la tua opinione

X