Stati Uniti: Nissan e Infiniti richiamate per bulloni difettosi

La casa nipponica è alle prese con un problema di fissaggio che può provocare perdite di olio lubrificante dal filtro

18 gennaio 2012 - 8:00

Nissan North America sta per dare il via a un'importante operazione di richiamo tecnico e di successivo risanamento volti a eliminare un inconveniente che interessa 14.718 veicoli appartenenti ai model year 2011 e 2012 delle seguenti linee di prodotto dei marchi Nissan e Infiniti:

  • Infiniti FX
  • Infiniti M
  • Nissan Frontier
  • Nissn NV
  • Nissan Pathfinder
  • Nissan Xterra

UN FISSAGGIO ALQUANTO DEBOLE – Sui veicoli citati, qualcuno dei bulloni che tengono fissato il refrigeratore dell'olio lubrificante al filtro dell'olio stesso potrebbero essere stati realizzati con un metallo che non rispetta i requisiti di resistenza stabiliti. Di conseguenza, a causa della fatica o delle vibrazioni, i bulloni potrebbero addirittura cedere proprio nel punto di congiunzione tra il refrigeratore e i filtro. Se un'evenienza del genere si verificasse, è praticamente certo che ci sarebbe una perdita di olio lubrificante, una situazione che, oltre a causare danni al motore, l'Nhtsa considera pericolosa per due motivi: senza lubrificante, un motore può bloccarsi bruscamente e il veicolo può venire tamponato da quello che lo segue e, inoltre, una chiazza d'olio sull'asfalto può provocare incidenti stradali dovuti alla perdita di controllo dei veicoli su una sede stradale scivolosa. Da qui, la necessità del richiamo da parte dell'Nhtsa a mericana.

SI MONTERANNO BULLONI PIÙ ROBUSTI – Nissan North America sta predisponendo le operazioni di richiamo, che avranno ufficialmente inizio il prossimo 19 gennaio con la spedizione ai proprietari delle auto. Il rimedio previsto è la sostituzione gratuita dei bulloni con altri di resistenza adeguata da parte delle officine autorizzate Nissan, un'operazione che comincerà subito dopo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP