Stati Uniti: doppio richiamo per i veicoli Ford

Negli F-650 alcuni bulloni si allentano e nelle Ford Freestar-Mercury Monterey può rompersi l'albero in uscita dal cambio

2 febbraio 2012 - 18:08

Raffica di richiami tecnici per Ford Motor Company, anche se riguardanti un numero contenuto di vetture. Il primo è stato predisposto per 36 F-650 model year 2011 fabbricati tra il 2 e il 17 febbraio dell'anno scorso, il secondo per 205.896 esemplari di Ford Freestar e di Mercury Monterey model year 2004 e 2005, le cui date di produzione non sono però state precisate dall'Nhtsa, l'ente americano che sorveglia strade e veicoli per accertare che siano sicuri.

INCONVENIENTI? UNO È INSIGNIFICANTE, L'ALTRO NO – Il primo richiamo, quello dei 36 F-650, si è reso necessario esclusivamente per un lotto di veicoli equipaggiati con gli assali anteriore siglati “MFS08” e prodotti dalla Meritor, un'azienda assai nota che ha sede a Troy, nel Michigan. Sugli F-650 segnalati, che sono dei poderosi “light truck declinati in parecchie versioni per impieghi diversi, i bulloni che fissano i bracci dell'avantreno ai giunti possono essere stati installati con una coppia di serraggio inadeguata, e quindi allentarsi. Se ciò accade, i bracci possono addirittura separarsi dal resto dell'avantreno causando la perdita di controllo del veicolo e la sua improvvisa uscita di strada, con conseguenze facilmente immaginabili. Sugli altri due modelli di vettura, invece, l'inconveniente riguarda il convertitore di coppia della trasmissione automatica, il cui albero in uscita dal cambio può rompersi, lasciando improvvisamente il veicolo privo di potenza motrice alle ruote e innescando anche in questo caso le condizioni per il verificarsi di un incidente stradale.

IL SECONDO RICHIAMO È COSTOSO, E FORSE NON C'È IL RICAMBIO – La casa americana, che ha attribuito al primo richiamo il codice interno “11S26”, ha predisposto un risanamento che consiste nel semplice controllo delle condizioni di serraggio dei bulloni da parte delle officine autorizzate Ford ed eventualmente nel suo ripristino con una coppia di serraggio adeguata. Se necessario, i bulloni vengono sostituiti. Le operazioni di spedizione delle lettere di convocazione ai clienti sono partite il 18 gennaio e il risanamento è quindi già in corso. Più complesso è costoso, invece, l'intervento sugli altri due modelli di vettura, il cui richiamo (codice interno “11S25”) prevede la sostituzione dell'intero convertitore di coppia. Gli interventi di risanamento avranno inizio entro il secondo trimestre di quest'anno e una tale dilatazione dei tempi significa, con tutta probabilità, che prima di procedere alle riparazioni Ford dovrà mettere in produzione una grande quantità di alberi modificati che presentino le caratteristiche di robustezza desiderate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)