Sicurezza sul lavoro: il premio europeo alle aziende meritevoli

L'ETSC ha assegnato un premio alle organizzazioni impegnate per la sicurezza dei loro dipendenti. Tra queste anche l'Aeronautica Militare greca

16 ottobre 2014 - 9:00

La sicurezza stradale per molte realtà aziendali è un'autentica missione che consente ai lavoratori di operare in condizioni migliori mantenendo un'elevata efficienza ed operatività delle flotte di veicoli. Il Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti ha dedicato un programma specifico alle organizzazioni pubbliche e private che mettono in primo piano la sicurezza sul lavoro. Tra i vincitori del premio Awards for Work-Related Road Safety 2014 ci sono molte organizzazioni di trasporto pubblico e privato e a sorpresa spunta anche l'Hellenic Air Force.

TUTELARE CHI LAVORA AL VOLANTE – Secondo i dati dell'ETSC (European Transport Safatey Council) circa il 30% dei lavoratori europei è impegnato a guidare durante l'orario di lavoro e la percentuale di chi usa i mezzi di trasporto frequentemente sale al 45% se si considerano anche i pendolari. Ecco perché è nato il concorso che mira a stimolare le imprese in tutta l'UE per accrescere la sicurezza stradale sul lavoro. Il premio viene assegnato ogni anno ai datori di lavoro che si impegnano responsabilmente per la sicurezza stradale dei propri dipendenti. Tra i cinque vincitori insigniti dall'ETSC ci sono diverse aziende di trasporto ma anche l'Hellenic Air Force, l'Aeronautica Militare Greca. Come si vince un premio per la sicurezza stradale sul lavoro?

I CINQUE PREMIATI – La cerimonia di premiazione tenutasi a Bruxelles ha reso merito all'azienda di trasporti danese Arriva, all'Aeronautica Militare Greca Hellenic Air Force, all'azienda olandese di trasporti eccezionali Bolk Transport, all'azienda polacca specializzata nel settore alimentare Unilever e al Porto di Anversa (Belgio). I vincitori hanno dimostrato di saper tenere elevati standard di sicurezza stradale sia attraverso rigorosi controlli tecnici sulla flotta sia con una costante formazione dei dipendenti per una piena consapevolezza dei rischi. Questo significa per molte aziende anche offrire ai lavoratori dei corsi di teoria e pratica con esercizi in pista per prepararli ad affrontare diverse condizioni di guida e situazioni di emergenza. I corsi di guida sicura per professionisti andrebbero considerati un investimento che difatti permette di aumentare l'efficienza delle flotte (con una guida consapevole si tagliano anche i costi del carburante) e ridurre le spese per la gestione di infortuni, convalescenza e riparazione dei veicoli.

AUMENTANDO LA SICUREZZA SI RIDUCONO I COSTI – “Queste organizzazioni stanno mettendo la sicurezza stradale al centro delle loro operazioni e i risultati ottenuti lo dimostrano. Speriamo che questi fulgidi esempi ispireranno le imprese e le autorità pubbliche in tutta Europa – afferma Antonio Avenoso, Direttore esecutivo ETSC – I programmi di gestione della sicurezza stradale non portano solo a una riduzione del numero di collisioni e lesioni, ma anche dei costi, al miglioramento del benessere dei dipendenti, a un minor numero di ordini persi e meno tempo speso per la gestione dei giorni di malattia, pratiche burocratiche e questioni legali.” Avenoso conclude dicendo : “La sicurezza stradale sul lavoro va anche a beneficio del business e queste aziende stanno mostrando quanto si può fare”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione sorpasso contromano

Cassazione: il sorpasso contromano comporta due infrazioni

Autobus a fuoco: l’80% si incendia a causa del motore

Monopattini elettrici a numero chiuso

Monopattini a Milano: troppi incidenti, arrivano gli steward