Sicurezza stradale nel mondo: incidenti in aumento dopo il lockdown?

Perché dopo il lockdown servirà ancora più attenzione alla guida: il bilancio sulla sicurezza stradale nel mondo e cosa potrebbe cambiare dopo il Coronavirus

11 giugno 2020 - 10:57

L’emergenza Coronavirus ha portato con se cambiamenti nelle abitudini di vita che a cascata hanno influenzato anche la circolazione e la sicurezza stradale. Mentre gli allarmi del contagio si stanno riducendo progressivamente, potrebbe intensificarsi il rischio di incidenti stradali dopo il lockdown. Ecco perché dopo l’emergenza Coronavirus sarà ancora più importante evitare distrazioni alla guida.

SICUREZZA STRADALE NEL MONDO, IL TRAGUARDO ONU DEL 2020

L’allarme sulla sicurezza stradale nel mondo dopo il lockdown da Coronavirus arriva dalla Global Road Safety Partnership che fa il punto sui traguardi del 2020. Quest’anno si conclude il decennio 2011-2020 di dimezzamento delle vittime stradali concordato con la risoluzione 64/255 tra le Nazioni Unite. Secondo GRSP il tasso globale di traumi stradali (misurato in base alle morti per 100.000 abitanti), si è stabilizzato solo a 18,2, con una stima di oltre 1,4 milioni di vittime in incidenti stradali nel mondo e 14 milioni di feriti ogni anno. Un bilancio che ha ricevuto una battuta d’arresto solo parziale durante il Coronavirus per le limitazioni al traffico.

SICUREZZA STRADALE, LOCKDOWN E CORONAVIRUS

Dopo il lockdown, secondo l’ente no-profit, potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione degli incidenti stradali nel mondo. Le limitazioni alla circolazione hanno si ridotto il flusso del traffico ma non hanno portato grossi benefici sulla riduzione dei feriti e degli incidenti gravi. L’evidenza si basa sulle rilevazioni della polizia negli USA che ha fin da subito allertato sull’eccesso di velocità diffuso tra i pochi veicoli in strada. Lo stesso effetto si è registrato in molte città d’Europa, dove le strade vuote hanno lasciato libero sfogo alla guida spericolata. Ma perché dopo il lockdown gli incidenti stradali potrebbero aumentare?

SICUREZZA STRADALE NEL MONDO: LE CAUSE DEGLI INCIDENTI IN AUMENTO

L’analisi della Global Road Safety Partnership si basa sulla possibilità che la sicurezza stradale finirà in secondo piano dopo l’emergenza sanitaria. Inoltre, il mancato mantenimento degli investimenti in misure di sicurezza stradale vedrà probabilmente un aumento delle vittime che entrano nei sistemi sanitari. Le ipotesi per le quali la GRSP esorta a una maggiore attenzione alla guida sono:

– lo stress del conducente, i livelli di affaticamento più elevati e la pressione lavorativa che potrebbero aumentare dopo il lockdown;

– l’uso di droghe e alcol al volante in aumento;

– gli operatori del trasporto possono essere spinti a ridurre i costi estendendo gli intervalli di manutenzione, abbassando gli standard di sicurezza o riducendo la formazione dei conducenti;

–  i conducenti potrebbero essere spinti a superare i limiti di velocità e aumentare le ore di guida;

– la manutenzione stradale e le campagne di sensibilizzazione potrebbero diminuire per l’impiego di risorse e fondi in altri ambiti;

– la distrazione del conducente potrebbe aumentare come conseguenza del Coronavirus (perdita del lavoro, di familiari o conoscenti, incertezza futura, ecc.).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete