Sicurezza stradale – Monza: tre Associazioni per un unico obiettivo

Assogomma, Gruppo produttori pneumatici, Federpneus, Associazione dei Rivenditori Specialisti, e Unasca, Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica, hanno firmato un ...

1 aprile 2010 - 8:02

Assogomma, Gruppo produttori pneumatici, Federpneus, Associazione dei Rivenditori Specialisti, e Unasca, Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica, hanno firmato un protocollo d'intesa per promuovere congiuntamente la conoscenza del pneumatico come elemento fondamentale della sicurezza stradale.

La firma è stata apposta dal Direttore di Assogomma Fabio Bertolotti, dal Segretario di Federpneus Renzo Servadei e dal Segretario di Unasca, Mario Forneris. Proprio con la finalità di puntare l'attenzione sul pneumatico questo elemento imprescindibile della sicurezza stradale, le tre Associazioni hanno deciso di porre in essere una serie di attività congiunte finalizzate all'educazione degli automobilisti di oggi e di domani.

Le Associazioni si impegnano dunque a lavorare sinergicamente per inserire nei programmi per il conseguimento della patente e in tutti i corsi sviluppati nelle autoscuole Unasca, delle lezioni specifiche sul pneumatico che avranno come contenuto sia gli aspetti normativi che quelli tecnici . Mentre le norme stabiliscono che un pneumatico sia fuorilegge quando il battistrada è inferiore a mm 1,6 di spessore, nulla è indicato, nel codice della strada, per la pressione di gonfiaggio: un'operazione fondamentale per la sicurezza stradale, per un consumo corretto di gomme e un risparmio di carburante. In quest'ottica, l'attività svolta dalle Autoscuole è fondamentale per sensibilizzare i futuri guidatori e per diffondere il messaggio anche all'interno delle rispettive famiglie e conoscenze.

Da non dimenticare che si recano nelle Autoscuole per seguire i corsi di recupero punti numerosi automobilisti di età media superiore ai 40 anni, che, avendo conseguito la patente almeno vent'anni prima, spesso non sono informati delle nuove normative e le più moderne tecnologie.

fonte – vegaeditrice.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monopattini in sharing

Monopattini in sharing: chiesta la rimozione per elevato rischio di contagio

Acquisto auto online: lo farà il 10% degli italiani entro il 2030

Auto nuova: noleggio a lungo termine o acquisto?