Sicurezza stradale: La Spagna batte tutti.

La penisola iberica raggiunge il traguardo europeo di dimezzare le vittime della strada entro il 2010 la Spagna entra nell'Olimpo della sicurezza stradale. Numeri alla mano la mortalità dal 2003...

6 Gennaio 2010 - 06:01

La penisola iberica raggiunge il traguardo europeo di dimezzare le vittime della strada entro il 2010 la Spagna entra nell'Olimpo della sicurezza stradale.

Numeri alla mano la mortalità dal 2003 al 2009 è stata praticamente dimezzata, mentre i dati dell'anno appena terminato riferiscono 194 vite risparmiate con un decremento del 13 per cento rispetto al 2008, il livello più basso dal 1964.

Merito di tutto ciò va senz'altro attribuito alla politica di Alfredo Pérez Rubalcaba, ministro dell'Interno, in materia di sicurezza sulle strade. È questo il sesto anno consecutivo di decremento, che ha portato il numero delle vittime a 1.987 le 2.181 del 2008. Certo, tra il 2008 ed il 2007 il decremento era stato più marcato, -20,4% rispetto al -13%, ma con questo nuovo ribasso – che vale 194 vite – il regno di Spagna tocca -50% dei morti dal 2003.

Il che consente a tutta la penisola iberica – sottolinea l'Asaps, Associazione amici polizia stradale – visto che il Portogallo aveva centrato analogo risultato già nel 2008, di potersi sentire a posto con la coscienza d'Europa: l'obiettivo di dimezzare la mortalità entro il 2010, almeno entro i Pirenei, è stato raggiunto.

Fonte

Commenta con la tua opinione

X