Semaforo rosso per le case: la web-pubblicità nasconde emissioni e consumi

Semaforo rosso per le case: la web-pubblicità nasconde emissioni e consumi Nella pubblicità tradizionale spesso i dati su emissioni e consumi non sono conformi alla legge. Ma su quella via internet queste informazioni mancano quasi del tutto.

Nella pubblicità tradizionale spesso i dati su emissioni e consumi non sono conformi alla legge. Ma su quella via internet queste informazioni mancano quasi del tutto.

19 Aprile 2010 - 07:04

Qualche settimana fa (il 16 marzo) avevamo citato, nella rubrica “indagini”, uno studio dell'associazione ambientalista Terra! che aveva accertato come la pubblicità di molte case automobilistiche non rispetti la legge che impone di evidenziare i dati del consumo e delle emissioni di CO2 allo scarico del modello di vettura reclamizzato.

Ora torniamo sull'argomento perché siamo in grado di dimostrare che per quanto riguarda la pubblicità via internet il fenomeno è ancora più preoccupante. Infatti, se sulla pubblicità tradizionale le case si limitano a riportare i dati in caratteri poco leggibili e magari li collocano in parti dell'annuncio dove risultano ancor meno evidenti, sul web fanno assai peggio: quasi sempre non li riportano affatto.

La tabella che pubblichiamo è frutto di una nostra analisi effettuata sugli annunci pubblicitari, ricevuti su una nostra casella di posta elettronica dal 23 settembre al 14 aprile, che reclamizzano alcuni modelli di vetture. Si tratta quindi di pubblicità istituzionale diretta che chiunque può ricevere attraverso il proprio account di posta.

Per ogni annuncio abbiamo rilevato, oltre al modello oggetto della pubblicità e alla data di ricevimento, la presenza o meno delle informazioni su consumi ed emissioni e l'esistenza di eventuale link che rimandi almeno a un sito o minisito della casa utomobilistica dove tali informazioni vengono date.Il risultato è sconfortante: su 30 annunci, ben 25 (cioè l'83,3%) non fornivano alcun dato, mentre uno li riportava solo per una versione, ma non per tutte quelle del modello oggetto dell'inserzione.

La situazione migliora notevolmente per quanto riguarda i link, che erano presenti in 23 annunci su 30 (il 76,7%). Meglio di niente, anche se ciò costringeva il lettore a ricerche su altri siti (non sempre agevoli) per ottenere le eco-informazioni.

Certo, il decreto che impone alle case di fornirle (il Dpr 84/2003) parla di “materiale stampa utilizzato per la commercializzazione dei veicoli”, cioè quello pubblicato su “giornali e riviste”, e nulla dice sulla pubblicità via internet, per la quale non esiste dunque alcun obbligo. Ma la nostra ricerca dimostra che non appena il legislatore lascia un varco anche minimo nelle leggi, il ricorso al malcostume dilaga, anche se non si configura come una violazione. In altre parole, le case riempiono la pubblicità di slogan con richiami alle caratteristiche “verdi” delle loro vetture, ma non appena possono, nascondono i dati utili a dimostrarle.

La pubblicità via internet e i dati su emissioni e consumi

Modello
Data annuncio
Presenza di dati
Rimanda al sito

 
(via e-mail)
su consumi/emissioni
con dati su consumi/emissioni

Volkswagen Touran 1.4 Tsi Ecofuel
23/09/09
no

BMW serie 5 GT
28/09/09
no

Nuova Renault Scénic
29/09/09
no

Nissan (utilitarie e city cars)
08/10/09
no

Mazda CX-7
20/10/09
no

Land Rover Discovery
22/10/09
no
no

Mini Ray
23/10/09
no
no

Alfa Romeo MiTo Gpl Turbo
05/11/09

Nissan (utilitarie e city cars)
16/11/09
no

Land Rover Freelander
16/12/09
no
no

Chevrolet Spark
24/12/09
no

Mini Ray
28/12/09
no (1)
no

Nissan (utilitarie e city cars)
08/01/10
no

Audi A4
26/01/10
no

Audi A6
09/02/10
no

Jeep Wrangler
11/02/10
no

Mini Clubman Soho
22/02/10
no
merchant annullato

Volkswagen Nuovo Transporter
25/02/10
no

Mazda CX-7
03/03/10
no

Ford Focus Ikon
09/03/10

BMW serie 5 GT
10/03/10
no
no

Fiat Punto Evo
16/03/10
no

Nissan Qashqai
17/03/10
no

Dacia Sandero GPL
18/03/10

no

Jeep Wrangler
19/03/10
no

Volkswagen Passat e Touran a metano
20/03/10
no

Audi A8
23/03/10
no

Opel Corsa
24/03/10
no

Nissan Micra
30/03/10
no

Daihatsu Terios
14/04/10

1) Vengono fornite le emissioni di CO2 della sola versione diesel

Commenta con la tua opinione

X