Sei punti-patente? Puoi noleggiare una Ferrari

La Hertz dà a noleggio diversi bolidi, purché il guidatore abbia minimo 26 anni e sei punti-patente: pochi, per essere ritenuti guidatori sicuri

29 giugno 2012 - 6:00

Generalmente, quando si prende a noleggio un'auto, occorrono solo due requisiti, ossia avere una carta di credito e una patente B per le macchine; qualche parametro più stringente viene imposto se la vettura è di un certo valore; la Hertz, invece, dà a noleggio diversi bolidi, purché il guidatore abbia minimo 26 anni e sei punti-patente: pochi, per essere ritenuti guidatori sicuri, come fa notare Paoblog.

NON SEVERI – Il requisito richiesto dalla Hertz è tutt'altro che severo, e c'è da augurarsi che la Compagnia di noleggio riveda i propri criteri. Se hanno fissato la soglia minima a quota sei punti della patente, viene naturale pensare che i clienti potenziali siano persone con pochi punti residui, che amino violare il Codice della strada in termini soprattutto di velocità. Come dire che un patentato con ampia disponibilità economica può permettersi il lusso di commettere numerose gravi infrazioni, per poi togliersi qualche sfizio ulteriore per viaggiare in Ferrari o Lamborghini. Altrimenti, perché la Società di noleggio avrebbe posto come condizione necessaria così pochi punti? Secondo noi, ci vorrebbe un criterio molto più restrittivo, visto che parliamo di macchine potentissime: diciamo 20 punti (molti ne hanno di più grazie ai bonus raccolti ogni biennio senza violazioni taglia-punteggio), e un minimo di cinque anni di patente (che sono sempre pochi per questo tipo di auto). È vero: quei bolidi potrebbero essere noleggiati con tutta l'elettronica attivata e non disabilitabile, il che giocherebbe a favore della sicurezza stradale. Ma questo non basta, perché il fattore umano è sempre quello preponderante in materia di prevenzione degli incidenti.

FRANCHIGIE – Forse, a frenare gl'impeti dei giovani con pochi punti-patente che prendono a noleggio una Porsche o una McLaren c'è la franchigia: è l'importo che resta a carico del guidatore se causa danni in un incidente, andando fuori strada o provocando un sinistro. Potrebbe trattarsi di importi elevatissimi (dipende dal contratto, c'è pure la possibilità di limitare quelle franchigie pagando un noleggio più caro) tali da imporre una guida prudente a chi ha preso in affitto il veicolo per qualche giorno. O così vogliamo sperare…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero 10 ottobre 2022

Sciopero 10 ottobre 2022 trasporto pubblico: orari e fasce garantite

Giovani al volante: perché non rispettano le regole?

Preventivass: l’agente non deve usarlo se l’ha già fatto il cliente