Seggiolini anti abbandono: approvata la legge

Approvata alla Camera la proposta di rendere obbligatori i seggiolini con sensori integrati contro l’abbandono dei bambini in auto: ecco cosa cambia

Seggiolini anti abbandono: approvata la legge
Contrariamente ai soliti tempi italiani a cui siamo abituati, stavolta c'è voluto meno del previsto. La proposta di legge avanzata dal Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli per modificare l'articolo 172 del Codice della Strada e introdurre seggiolini auto con sensori anti-abbandono obbligatori è già stata approvata dalla Camera e ora attende anche il sì del Senato. C'è ancora da aspettare qualche mese, se tutto procederà come da copione la norma entrerà in vigore a gennaio 2019 ma bisogna ancora definire accuratamente le caratteristiche dei "nuovi" seggiolini e l'idoneità di quelli già in commercio, mentre sono già chiare le sanzioni per chi non rispetterà la legge.

IL PRIMO PASSO DALLA CAMERA 

Finalmente l'idea di rendere obbligatori i sensori per contrastare il tragico "fenomeno" dei bambini dimenticati in auto sta per diventare realtà - ve ne avevamo parlato pochi giorni fa come potete vedere qui. Come recita la proposta di legge appena approvata dalla Commissione dei Trasporti della Camera dei Deputati: "A partire dal primo gennaio 2019, tutti i sistemi di ritenuta per bambini previsti dal comma 1 dell'articolo 172 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, devono essere dotati di un dispositivo acustico e luminoso atto a rilevare la presenza di un bambino nell'abitacolo". Il testo base è quello del ddl Meloni ma in totale sono stati approvati sette disegni di legge, tutti relativi all'articolo 172 del Codice della strada, che ora attendono anche la conferma da parte del Senato, quasi una formalità vista la grande maggioranza con cui sono state accettate le modifiche dalla Camera .

MULTE PER I TRASGRESSORI 

E ancora nel testo si legge che "Le caratteristiche tecniche del dispositivo di cui al comma 1 sono definite con decreto del ministro delle infrastrutture e dei trasporti, da emanare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge". Non abbiamo quindi la certezza sul tipo di dispositivi e bisognerà valutare anche l'idoneità di quelli già sul mercato (qui puoi trovare un esempio di seggiolini con sensori integrati), per ora si parla solo di allarmi acustici o segnalazioni tramite smartphone nel caso in cui venga rilevata la presenza di un bimbo in macchina. Più chiare invece le norme sanzionatorie, che rimarranno le stesse già in vigore per chi non allaccia la cintura al proprio bambino o non utilizza il seggiolino: 81 euro di multa, 5 punti in meno sulla patente e in caso di comportamento recidivo nei primi due anni sospensione della patente per un periodo che va da 15 giorni a 2 mesi - non fare errori, segui la nostra guida per trasportare in sicurezza i tuoi bambini.

SCONTI E INCENTIVI IN SOSPESO 

Visto che l'obbligo non è rivolto ai produttori di auto o seggiolini (per questo servirebbe un intervento diretto dell'UE) bensì agli automobilisti, resta da capire quale sarà la spesa a cui stiamo per andare incontro. Fa sempre piacere ricordare che la vita non ha un prezzo (negli USA è allarme colpo di calore e bambini dimenticati in auto, leggi tutti i dati), tuttavia qualche calcolo è necessario farlo in una famiglia e in quest'ottica il Ministro dei Trasporti Toninelli aveva assicurato incentivi fiscali e agevolazioni per installare i dispositivi. A conferma delle sue parole, la Commissione Trasporti ha precisato che verrà istituito un Fondo specifico per aiutare le famiglie nell'acquisto dei seggiolini anti abbandono, il cui prezzo viene stimato tra i 150 e i 350 euro. Anche qui non abbiamo numeri precisi, il ministro Toninelli in maniera puramente indicativa vorrebbe che le detrazioni per i seggiolini arrivassero anche a 200 euro, ma per conoscere l'entità definitiva degli sconti probabilmente dovremo attendere la prossima Legge di Bilancio. 

Pubblicato in Codice della Strada il 07 Agosto 2018 | Autore: Redazione


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri