Seatbelt 2012: la campagna è in pieno svolgimento

Dal 12 al 18 marzo, nell'ambito del programma TISPOL, la Polstrada intensificherà i controlli mirati alla sensibilizzazione sull'uso delle cinture

16 marzo 2012 - 11:40

È in pieno svolgimento la campagna Seabelt, un'iniziativa per la sicurezza stradale da anni portata avanti da TISPOL il network dei corpi di Polizia Stradale di tutta Europa che comprende quelle dei 27 Paesi membri dell'Unione Europea, più Svizzera e Norvegia, con la Serbia in qualità di osservatore. La campagna è partita il 12 marzo e si protrarrà fino a domenica 18.

CINTURE? CONVIENE ALLACCIARLE – Come si può comprendere già dal nome, la campagna Seatbelt è destinata a sensibilizzare tutti gli automobilisti sulll'utilizzo delle cinture di sicurezza, obbligatorio (anche per i passeggeri seduti ai posti posteriori) in base all'art. 172 del Codice della Strada italiano, la cui violazione comporta una sanzione da 76 a 306 euro e la decurtazione di cinque punti dalla patente, senza contare la sospensione della patente stessa per un periodo da 15 giorni a due mesi nel caso la violazione venga reiterata nell'arco di un biennio. Ma a parte l'aspetto economico, non va dimenticato che le cinture di sicurezza, insieme agli airbag, sono uno degli ausilii più importanti per l'incolumità dei passeggeri di un veicolo.

INIZIATIVA MIRATA – La campagna Seatbelt (che viene ripetuta periodicamente) fa parte delle iniziative tematiche del network TISPOL, il cui scopo è quello di sviluppare la cooperazione tra le varie polizie europee al fine di ridurre il numero di incidenti e di vittime della strada mediante la messa punto di operazioni congiunte volte al contrasto delle volazioni del Codice della Strada. In base all'attività prevista dalla Seatbelt, la Polizia Stradale italiana ha disposto per una settimana l'intensificazione dei controlli particolarmente mirati a sensibilizzare gli utenti della sui contenuti dell'art. 172. I controlli sono previsti 24 ore al giorno e, ovviamente, non sono limitati a sanzionare solo il mancato uso delle cinture. Come già avvenuto per le precedenti edizioni, i risultati della campagna Seatbelt verranno resi noti ed enfatizzati, poiché anche questo fa parte delle iniziative di sensibilizzazione degli automobilisti. Gli esisti dell'edizione della Seatbelt attualmente in corso verranno conunicati il prossimo 28 marzo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto usate: gli italiani preferiscono ancora le diesel

Pneumatici nuovi: emettono idrocarburi per 3.000 km

Incidenti stradali in Europa: 6 mila bambini, le vittime in 10 anni