Seat si prepara alla Cina: c’è l’accordo con JAC sulle auto elettriche

Volkswagen assegna a Seat il ruolo strategico nel mercato cinese dove svilupperà la gamma elettrica con una piattaforma globale

Seat si prepara alla Cina: c’è l’accordo con JAC sulle auto elettriche
Volkswagen amplia il ruolo di Seat nella strategia d'attacco delle auto elettriche pianificando l'ingresso nel mercato cinese del brand del Gruppo tedesco. L'operazione, ufficializzata da un accordo d'intesa firmato tra Volkswagen, Seat e JAC alla presenza delle autorità tedesche e cinesi dà il via alla realizzazione di un nuovo centro di ricerca e sviluppo congiunto sulle batterie e le tecnologie di connettività. Volkswagen, che proprio di recente ha ordinato un reasset globale per dare più responsabilità ai singoli brand nei singoli mercati, continuerà a gestire strategicamente le joint-venture in Cina dal Quartier Generale. Ecco come Seat sta preparando l'arrembaggio al mercato cinese per il 2020.

L'ACCORDO TRA VW, SEAT E JAC A BERLINO

Volkswagen Group China, Anhui Jianghuai Automobile Group (JAC) e SEAT hanno firmato un Memorandum d'intesa alla presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel e del Premier cinese Li Keqiang a Berlino. L'accordo definisce la realizzazione di un nuovo centro di ricerca e sviluppo con un focus sullo sviluppo di veicoli elettrici, connettività e tecnologie di guida autonoma e di come una piattaforma per veicoli alimentati a batteria. "Le vetture elettriche sono il futuro della mobilità e la Cina è all'avanguardia nello sviluppo di soluzioni di mobilità sostenibile" ha affermato Jochem Heizmann, Membro del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen AG e Presidente e CEO di Volkswagen Group China. "Ciò rappresenta un altro passo importante per la strategia generale del Gruppo Volkswagen in Cina". Infatti Seat sarà il brand con cui Volkswagne punta a rafforzare la sua posizione in Cina, dove entrerà nel mercato cinese tra il 2020 e il 2021.

LA NUOVA PIATTAFORMA SARA' GLOBALE

L'accordo tra JAC e Seat, sarà locale, "specificatamente per il mercato cinese" come fa sapere Volkswagen Group China che istituirà un centro R&D per lo sviluppo di veicoli elettrici, della connettività e di tecnologie per la guida autonoma. Seat diventerà azionista di JAC Volkswagen tramite un aumento di capitale di quest'ultima o un trasferimento di azioni da parte di Volkswagen Group China. Di conseguenza Seat entrerà nel mercato cinese - probabilmente a partire dal 2020 ma l'aspetto più rilevante è che con la joint venture nascerà una piattaforma BEV (cioè per auto elettriche a batterie) basata sulle risorse tecnologiche delle tre parti che potrebbe essere modulare (che estenderà quindi la disponibilità di segmenti) e impiegata, sia in Cina che a livello globale.

COSA SUCCEDE NEL RESTO DEL MONDO

Il programma di elettrificazione (che in Europa prevede la spesa di 34c miliardi di euro)concordato dai due grandi Gruppi automobilistici Volkswagene e JAC denominato "Roadmap E", prevede l'introduzione nel mercato di 40 modelli prodotti localmente entro i prossimi 7/8 anni.  A livello globale Volkswagen Group punterà sempre di più a Brand operativi indipendenti (sai quante sono le aziende auto, moto e camion di Volkswagen? Scoprilo qui) con Volkswagen strategica in Sud America e Africa; Audi in Medio-Oriente e Asia; Skoda in Russia e India; Seat gestirà l'Africa e l'area mediterranea. "In futuro sarà possibile prendere decisioni in modo più decentralizzato - ha assicurato il Ceo Herbert Diess e che il Consiglio di amministrazione potrà concentrarsi su questioni strategiche generali".

Pubblicato in Auto elettriche il 10 Luglio 2018 | Autore: Donato D'Ambrosi


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri