Salone di Ginevra 2012: in arrivo la nuova Ford B-Max

Leader nelle emissioni inquinanti di CO2 e nei consumi sia nelle versioni Diesel che in quelle alimentate a benzina

14 febbraio 2012 - 10:00

Al prossimo Salone di Ginevra sarà presentata la nuova Ford B-Max che andrà a sostituire la vecchia Ford Fusion. La nuova auto di cui avevamo visto prototipo e concept nel 2011, darà subito del filo da torcere alla concorrenza grazie ad elevati standard di efficienza.

2012 RICCO DI NOVITA' – Dopo avervi parlato recentemente della nuova Ford C-Max, nelle sue versioni ibrida ed elettrica, veniamo ora ad esaminare cosa intende fare il colosso americano per affrontare la concorrenza anche nel campo dei motori “classici”. Il guanto di sfida è lanciato con la presentazione e commercializzazione della nuova B-Max per la quale Ford ha speso davvero molte energie in ricerca e sviluppo ottenendo, secondo i dati dichiarati, risultati meritevoli di attenzione da parte dei consumatori e delle aziende concorrenti.

I NUMERI DELL'ECOBOOST – Il segreto del successo ottenuto dall'ultima arrivata di casa Ford, lo si deve soprattutto al motore di nuova concezione chiamato “EcoBoost”. Tale propulsore alimentato a benzina, nella versione 1.0 da 120 cv farebbe risparmiare carburante fino al 15% rispetto alla concorrenza. I dati dichiarati parlano, infatti, di consumi di carburante sul ciclo misto nell'ordine di 4,9 l/100Km con emissioni di CO2 di 114 g/Km. Questi risultati migliorano ulteriormente nella versione con motore diesel TDCi 1.6 da 95 cv che garantirebbe, sempre secondo i dati dichiarati, consumi di 4,0 l/100Km con emissioni di Co2 intorno ai 104 g/Km. Come specifica una nota presente sul comunicato stampa ufficiale, tali risultati sarebbero stati raccolti seguendo le regole contenute nella normativa europea vigente.

NON SOLO MOTORE – Oltre al notevole apporto del motore EcoBoost ai fini dell'efficienza globale del veicolo, è d'obbligo citare alcuni degli accorgimenti che, in vario modo, contribuiscono alla diminuzione dei consumi di carburante sulla nuova B-Max. In particolare segnaliamo la presenza dell'ormai noto dispositivo “Start & Stop” che spegne il motore mentre si è farmi al semaforo o in coda, e dell'Eco Mode, un sistema anch'esso ormai molto diffuso che suggerisce al guidatore lo stile di guida più virtuoso in termini di consumi energetici, indicando il numero di giri ottimale per cambiare marcia. Qui di seguito riportiamo una tabella diffusa dalla stessa Ford, in cui la nuova B-Max viene comparata alle concorrenti di pari segmento.

Modelli Benzina

MODELLO

CO2 (G/KM)

CONSUMO DI CARBURANTE (L/100KM)

Ford B-MAX 1.0 EcoBoost S/S (120cv)

114

4.9

Opel Meriva 1.4 ecoFLEX S/S (120cv)

134

5.7

Citroen C3 Picasso 1.6 VTi 120 (120cv)

149

6.4

Renault Grand Modus 1.2 TCe 100 (103cv)

139

6.0

Modelli Diesel

MODELLO

CO2 (G/KM)

CONSUMO DI CARBURANTE (L/100KM)

Ford B-MAX 1.6 TDCi 
(95cv)

104

4.0

Opel Meriva 1.3 CDTi ecoFLEX S/S (95cv)

109

4.1

Citroen C3 Picasso 1.6 HDi 90 (92cv)

119

4.6

Renault Grand Modus 1.5 dCi 90 eco2 (88cv)

107

4.1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP