Roma – Sicurezza stradale, troppi morti, subito gli autovelox fissi

È il comandante più giovane che la Municipale abbia mai avuto. Ed è forse uno dei pochi scelto da un sindaco di sinistra (Veltroni) e confermato da uno di destra (Alemanno). Angelo Giuliani ...

24 luglio 2010 - 8:07

È il comandante più giovane che la Municipale abbia mai avuto. Ed è forse uno dei pochi scelto da un sindaco di sinistra (Veltroni) e confermato da uno di destra (Alemanno). Angelo Giuliani, abruzzese di nascita ma romano d’adozione (tifa Lazio), dal 26 novembre del 2007 a capo dei 6.500 vigili della Capitale, non si nasconde: «Siamo pochi, a Milano ci sono 3.600 agenti per una popolazione che conta gli stessi abitanti dell’ottavo municipio…».

Servirebbero rinforzi? «Sicuramente. Ma purtroppo, per il momento, non possono arrivare. Per questo mi preme ringraziare tutti i miei uomini, che ogni giorno fanno miracoli».

Già, ma Roma scoppia di traffico. La situazione non è rosea… «Se dicessi il contrario sarei un pazzo. Ma il motivo non è casuale. Mai, nella storia recente della Capitale, erano stati aperti tanti cantieri. Si sta scavando per la metro C, si stanno realizzando parcheggi, costruendo nuove arterie: i vantaggi futuri si scontano nel presente. Il Sindaco ha avuto coraggio a fare questa scelta. In una città come la nostra, che in termini di viabilità vive di equilibri, basta poco per creare dei disagi».

Ad esempio? «Carico e scarico merci e sosta in doppia fila sono i nemici del traffico romano, sono situazioni che vanno regolamentate. Il Comune sta lavorando in questa direzione e a settembre arriveranno le prime novità».

Intanto il vostro lavoro aumenta in maniera esponenziale con le varie ordinanze del Sindaco: servono realmente? «Dati alla mano i risultati stanno arrivando. La prostituzione è nettamente diminuita, discorso analogo per i parcheggiatori e ora con la delibera contro tavolino selvaggio stiamo forzando la mano. Già ci sono un centinaio di notifiche di chiusura a tempo per altrettanti commercianti. Un po’ meno efficiente è la lotta ai lavavetri, ma è anche vero che polizia e carabinieri non ci sono di ausilio…».

Negli ultimi giorni c’è una sequela impressionante di incidenti mortali: la sicurezza stradale è un problema? «Purtroppo si corre troppo. è necessario un cambio di rotta. Per questo motivo abbiamo installato e stiamo installando numerosi autovelox fissi. In tutto il pacchetto prevede 25 impianti totali nelle arterie a rischio. Per quattro di questi (due su via Isacco Newton, uno su circonvallazione Nomentana e un altro su via Palmiro Togliatti, ndr) da agosto partirà la fase di sperimentazione.

Un suo obiettivo per il Corpo? «Sicuramente la valorizzazione dei giovani. Sto puntando parecchio sulle nuove leve e anche le prossime nomine saranno una dimostrazione di questo intento. Dobbiamo rinnovarci ed essere più vicini alla gente».

In che modo? «Essendo presenti ed efficienti. In tal senso abbiamo messo in rete il nuovo sito internet: un portale dove si possono ottenere informazioni e avvicinare l’amministrazione ai cittadini». di Franco Pasqualetti Leggo

 

fonte – ultimenotizie.tv

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo

CO2: investimenti dei Costruttori impattano più dei Petrolieri

Frenata su bagnato: sino a +18% la distanza con gomme sui 2 mm