1 commento

Bruno
16:56, 10 gennaio 2013

Storia allucinante di ordinario spreco di denaro e di burocrazia da medioevo. Un tariffario che va da 700 a 5000 euro ad intervento per pulire un piccolo pezzo di strada (perchè di questo si tratta) dopo un incidente!! E chi controllo tutto questo? Chi ha stabilito queste tariffe da nababbi? Serve realmente una società esterna per fare questo? E le nostre tasse previste per la manutenzione stradale che fine fanno? Come mai tutto questo zelo, quando nelle strade delle nostre città esistono pericolose buche non riparate da vari anni? Per queste i sindaci rispondono che non ci sono i fondi. Che strano! Se le compagnie assicurative si assorbono la spesa di ripulitura, perchè poi chiedono i soldi all'assicurato?
Chiunque sia stato ad inviare quella lettera ignobile alla madre dello sventurato ragazzo, dovrebbe vergognarsi. Bene ha fatto Repubblica e le TV che hanno dedicato un servizio a questo episodio non degno di un paese civile.