Roma, Fori pedonalizzati: regna l'anarchia

A Roma è caos per i Fori pedonalizzati: invasione di taxi e autobus di linea

7 agosto 2013 - 8:00

“Dal 4 agosto via dei Fori passerà da un volume di circa 1.200 veicoli all'ora a un traffico di meno di 50”. Così il primo cittadino di Roma, Ignazio Marino, presentando la Notte dei Fori di sabato sera, spiegava gli effetti della chiusura alla circolazione privata. Altro che drastico calo del traffico: a Roma, è caos per i Fori pedonalizzati.

PREVISIONI SBALLATE – Per adesso 50 veicoli ci transitano in una decina di minuti, e non in 60 minuti, come ha potuto constatare di persona SicurAUTO.it, perché c'è un costante afflusso di taxi, noleggio con conducente e open bus. L'altro guaio è dato dalla velocità. Il comunicato del Comune diceva che, con la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, la nuova viabilità e lo stop alle auto private, ci sarebbe stato il limite di velocità fissato a 30 km/h. In realtà, a occhio e croce, i 50 km/h venivano infranti con regolarità da tutti i mezzi a motore.

CITTADINI DISORIENTATI – In più, gli automobilisti della capitale – nella prima vera giornata di sperimentazione – erano disorientati, perché per una rivoluzione epocale come questa serve una segnaletica puntuale, precisa, frequente, oltreché una campagna d'informazione a tappeto. Qualche dichiarazione ultra-ottimistica e spumeggiante in tv da parte di sindaco e assessori non sono sufficienti a informare in modo corretto ed esaustivo, anche in ottima multe: potrebbero fioccare contestazioni contro le ammende della Polizia municipale.

LE PRIME AMMISSIONI – Comunque, va detto che siamo proprio all'inizio della pedonalizzazione dei Fori, e che serve tempo per sistemare una circolazione così tremendamente caotica come quella di Roma, in cui il traffico dei lavoratori si fonde con le frotte di turisti, attratti dalla città più magnifica del mondo. A ogni modo, Marino è passato da dichiarazioni ottimistiche a frasi meno entusiastiche. “Se il Colosseo fosse a Londra o a Parigi, a chi piacerebbe usarlo come una rotonda?”. Il sindaco di Roma lo ha detto ai giornalisti della Bbc in un'intervista radiofonica in inglese dedicata alla pedonalizzazione dei Fori Imperiali. Il primo cittadino della capitale ha spiegato come la rivoluzione del traffico nell'area consentirà di godere appieno del patrimonio archeologico di Roma e di ridurre drasticamente l'inquinamento dell'area “È l'inizio di un sogno. Una grande rivoluzione per la nostra città”. Ma, poche ore più tardi, ha aggiunto (non alla radio inglese): “È evidente che bisogna scremare il numero dei mezzi che transita ancora su via dei Fori, dobbiamo valutare come farlo. Intanto abbiamo avuto la rassicurazione da Palazzo Chigi sul fatto che nessuna delle auto della Pubblica amministrazione si ritroverà ancora a transitare qui”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori