Roma: al via il primo car sharing condominiale

I residenti di un nuovo stabile "sostenibile" della capitale avranno a disposizione due auto in car sharing per i loro spostamenti

9 ottobre 2011 - 13:35

L'idea, indipendentemente dal successo che avrà (e speriamo che lo avrà), è di quelle che non possono non piacere. È quella nata dall'immaginazione dell'imprenditore-costruttore Stefano Tersigni, che a Roma ha varato un'interessante formula di auto condivisa a disposizione dei residenti di un nuovo condominio. Insomma, dopo l'ormai diffuso car sharing pubblico gestito o meno dai comuni, il car pooling industriale e il car pooling universitario, i tempi sono maturi per un'innovativa formula di auto condivisa che potremmo definire “car sharing condiminiale”.

SOLO PER I RESIDENTI – In pratica, i condomini di un gruppo di nuove unità abitative ubicate a Roma al n° 66 di via di Casal Bertone (realizzate nel quartiere universitario proprio dalla società di costruzione Rèdais di proprietà di Tersigni) si sono dotati, per i loro spostamenti, di due vetture Fiat, una 500 e una Doblò. Le auto sono a disposizione esclusivamente per gli spostamenti dei residenti e risulteranno utili a soddisfare molteplici esigenze. Per esempio, oltre a poter essere utilizzate da chi non possiede alcuna vettura, potranno supplire alle momentanee necessità di mobilità di chi ne ha una sola in famiglia, ma saltuariamente sente l'esigenza di averne un'altra che non si può permettere o il cui acquisto risulta poco logico in rapporto a un uso sporadico. Oppure, ancora, potranno essere noleggiate da chi ha una grossa vettura inadatta al sempre più congestionato traffico della capitalea e quindi ha necessità di averne ogni tanto una più idonea ai brevi tragitti in ambito urbano. Le due vetture, che quando non saranno in uso verranno ricoverate nel garage dello stabile, sono fornite dall'Agenzia per la Mobilità della capitale e la mini-flotta potrebbe anche aumentare nel prossimo futuro.

QUOTIDIANITÀ SOSTENIBILE – Il presidente, dell'Agenzia per la Mobilità, Massimo Tabacchiera, s'è dichiarato soddisfatto di contribuire a sensibilizzare i cittadini romani a questa iniziativa di mobilità sostenibile: «Auspico – ha detto – una maggiore diffusione del car sharing, che nella capitale sta registrando un apprezzamento crescente». Tersigni, invece, già noto per l'iniziativa immobiliare di via Casal Bertone e per altre che hanno come filo conduttore la sostenibilità, ha dichiarato: «Questa nuova soluzione di trasporto rappresenta per noi il raggiungimento di un obiettivo importantissimo perché estende il concetto di abitare sostenibile alla quotidianità. È il primo esperimento del genere in Italia».

1 commento

Laura
12:15, 18 ottobre 2011

Ottima iniziativa!! Per i viaggi tra diverse cittá d´Italia o verso l´estero, per recarvi al lavoro condividendo la vostra auto, per ridurre le spese legate ai carburanti e limitare le emissioni di CO2, consiglio a tutti di provare il carpooling!
Su http://www.carpooling.it ci sono tantissime offerte, consultabili anche senza registrazione.
Un sistema di mobilità comodo e sicuro, anche grazie alla certificazione dell´identitá dei guidatori, il nuovo sistema di prenotazione online e l´opzione “carpooling per le donne”.

Da provare! 😉

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete