Richiamo per i cambi DSG: il Gruppo Volkswagen si è deciso

Finalmente VW lancia una campagna di risanamento per il cambio DSG 7 marce, il problema starebbe nell'olio

16 novembre 2013 - 10:48

Il Gruppo Volkswagen ha annunciato con un breve comunicato che richiamerà volontariamente le auto equipaggiate di cambio DSG a 7 marce con doppia frizione a secco (codice interno VW DQ200), compresi ovviamente i modelli Seat, Skoda e Audi equipaggiati con la medesima trasmissione automatica. Il richiamo, che per Volkswagen è un risanamento volontario, fa seguito a quello avvenuto in Cina lo scorso aprile. I lettori più attenti ricorderanno che SicurAUTO.it è stato l'unico a dedicare un articolo ai difetti del cambio a doppia frizione DSG 7 marce. Grazie alla segnalazione di un attento lettore siamo riusciti a dimostrare che il problema dei cambi DSG poteva tradursi anche in problemi per la sicurezza e non solo sul confort. Il nostro video, realizzato grazie al lettore, era piuttosto eloquente, quindi il lancio del richiamo sembrava ormai alle porte. E così è stato.

IL CAMBIO PUO' DIVENTARE PERICOLOSO – Il Gruppo Volkswagen ha deciso di mettere una toppa al malcontento dei suoi clienti che pensavano di aver acquistato un capolavoro della tecnica, ma si sono ritrovati con un cambio rumoroso e un'auto tutt'altro che piacevole da guidare, nonchè pericolosa nei casi più estremi (il cambio rimane in folle o ha delle lunghe incertezze durante il cambio marcia). Perché solo ora? Stando a quanto diffuso dalla Casa tedesca “dopo un ulteriore monitoraggio della qualità in Cina e Sud-Est asiatico, si è scoperto che, con i veicoli con dotati di DSG 7 marce a doppia frizione (DQ200), malfunzionamenti elettrici potrebbero verificarsi nella alimentazione del cambio, se si usa l'olio del cambio sintetico. Ciò vale in particolare se il veicolo è soggetto a un clima caldo e umido, accoppiato con una elevata percentuale di stop&go. Gli studi hanno stabilito che l'uso di olio minerale può risolvere questo problema. Per continuare a garantire la soddisfazione del cliente DSG, la Volkswagen ha deciso di lanciare la campagna globale chiedendo a tutti i clienti di recarsi presso un concessionario per sostituire l'olio. I proprietari dei veicoli saranno informati da Volkswagen”. Secondo AutoBild sarebbero ben 1,6 milioni i veicoli coinvolti dal richiamo in tutto il mondo.

OLIO MINERALE AL POSTO DEL SINTETICO – Il malfunzionamento del cambio DSG a 7 marce acquistabile nella maggior parte dei veicoli del Gruppo Volkswagen è provocato dall'olio sintetico non adatto a particolari temperature climatiche. E' importante prestare attenzione al fatto che l'olio imputato non sfiora nemmeno i dischi a secco delle frizioni ma serve a lubrificare ingranaggi, alberi, ecc. Di conseguenza la Casa costruttrice ha pensato di richiamare tutte le auto con il suddetto cambio per sostituire gratuitamente l'olio sintetico, qualora fosse presente nel cambio, con olio minerale. L'intervento, che da quanto ci risulta è già stato avviato a macchia di leopardo nel mondo anche se la Casa ha più volte smentito, potrebbe non risolvere i problemi di rumorosità delle frizioni e del volano bi-massa. Volkswagen dal canto suo fa sapere che il risanamento può anche essere rimandato ed eseguito in occasione di un controllo di routine o di manutenzione. Si presume che i clienti saranno avvertiti tramite raccomandata, ma non è ancora chiaro il numero delle auto italiane coinvolte nella campagna di ripristino. Tuttavia, Volkswagen precisa che le versioni precedenti del cambio DSG a 6 rapporti (DQ260) non presentano la stessa anomalia, come scriveva il nostro esperto nell'analisi tecnica sul problema al cambio DSG DQ200.

PROBLEMI ANCHE ALLE LUCI – Contestualmente all'intervento al cambio DSG, Volkswagen Italia richiamerà circa 60 mila Tiguan oltre a un disparato numero di modelli del Gruppo che bruciano costantemente le lampadine. In questo caso l'intervento gratuito consiste nella sostituzione di un fusibile di amperaggio adeguato con un fermo macchina di 12 minuti.

44 commenti

DANIELA
11:28, 27 giugno 2018

Buongiorno.
Il giorno 20/06/2018 ho avuto un secondo guasto alla meccatronica del cambio automatico della mia Golf 6 acquistata nel 2009 ( ora ha circa 95.000 km).
Il primo guasto è avvenuto nel 2013 (a circa 43.000 km) e ci siamo poi accordati per la sostituzione gratuita con spese di manodopera di E 245,00 a mio carico.
Ieri la concessionaria mi dice che questa volta mi devo accollare il costo di E 932,31.
Da quando ho comprato l'auto mi sono resa conto che c'erano dei problemi, perché fin da subito con buche e dossi il cambio faceva degli strani rumori metallici, e all'accensione a freddo
produce di quei rumori fortissimi che mi hanno sempre preoccupato e messo in imbarazzo di fronte alla gente. Inoltre con il caldo, all'accensione, esce la scritta "mancato funzionamento servofreno? che poi scompare subito. Tutte cose che ho fatto presente in concessionaria dove mi hanno risposto che queste cose sono normali.
I due guasti che ho avuto sono state in giornate molto calde umide ed in entrambi i casi ho rischiato di fare un incidente in quanto l'auto entra in folle e smette di funzionare.
Pensavo che con la prima riparazione il problema si fosse risolto ed invece mi ritrovo ancora oggi nelle stesse condizioni, con la paura comunque che anche una nuova riparazione non risolva il problema
e che posso rischiare ancora di fare un incidente o peggio.
Ho sempre fatto tutti i tagliandi in concessionaria ed utilizzo l'auto con molta cura ed in percorsi di città e sporadicamente in autostrada.
Sia la volta precedente che questa mi sono ben informata e conosco bene i problemi che ci sono stati a livello mondiale con questo cambio, e gli interventi di risanamento che sono stati fatti dall'azienda all'estero.
Ho contattato Volkswagen Italia dicono che se il cambio era difettoso sarebbe stato richiamato dalla sede in Germania. Il cambio è evidentemente difettoso e loro non ne rispondono interamente. Ora non so se chiamare un avvocato o altro… avete suggerimenti?

Alessandro
22:19, 13 gennaio 2014

Io posseggo una passat variant del 09/10 / 103kw diesel con 43000 km e cambio manuale la frizione slitta e probabilmente dovrò sostituirla. Vi risultano eventuali richiami ufficiali o difetti conclamati da altri utilizzatori ?
E' la prima volta che mi capita a soli 43000km di dovere spendere ca 900?!
In attesa di riscontro ringrazio e saluto

Redazione
9:04, 14 gennaio 2014

Gentile Alessandro,
non ci risultano richiami in merito al problema da lei evidenziato. Per sua informazione, nella pagina Campagne Richiami Volkswagen troverà tutti i richiami, segnalatici dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, relativi la Volkswagen.

Cordiali saluti,
Redazione SicurAUTO.it

Dino
14:56, 18 gennaio 2014

Posseggo una skoda yeti 1200 tsi con il dsg 7 marce a secco, attualmente ho 50000km con una sostituzione totale del pacco frizioni a 35000 circa per strappi che sentivo al cambio, oltre che sostituzione catena di trasmissione motore, tutto in garanzia; attualmente andata fuori garanzia, macchina giugno 2011, speriamo per ora anche se la mia perplessita rimane la cambiata troppo anticipata nella modalità drive e troppo ritardataria nella modalità sport, con la modalità drive si sente spesso che la frizione slitta e che il motore è troppo giù di giri per sostenere il cambio marcia. Domanda: c'è nessuno in grado di indicarmi chi ha centraline modificate per il suddetto cambio dsg in modo che la cambiata sia sui 2000 giri che sono a mio parere l'optimum per tale motore? Grazie, cordialmente Dino

Giampaolo
2:19, 17 febbraio 2014

Spett.le Redazione, mi accingevo ad acquistare una Vw Scirocco 1.4 TSI DSG 160 Cv di seconda mano, immatricolata Maggio 2009 con 67.000 chilometri al fantastico prezzo di 11.000 Euro.
La scheda riporta:
1. “Cambio meccanico sequenziale 7m. a controllo elettronico (DSG)”.
2. Cambio Meccanico sequenziale con possibile funzionamento automatico a contr.elettronico”.
Grazie alla Vs. pubblicazione su Web, ho capito che rischierei di acquistare una bellissima vettura che però potrebbe darmi dei problemi.
Si tratta proprio del cambio automatico DSG 7 marce a secco ?
Ma le anomalie interessano tutte le autovetture che hanno questo cambio o solo una parte ?
Poichè tra qualche giorno devo staccare l'assegno posso ancora tornare indietro sulla mia decisione.
Secondo il Vs. indiscutibile giudizio, pensate che facendo una prova su strada sia sufficiente capire se il cambio ha problemi ?
Grazie per il Vs. prezioso contributo.
Giampaolo Faustini Roma

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Consiglio acquisto utilitaria con frenata automatica d’emergenza: budget 15.000 euro

Imbottigliarsi nel traffico fa perdere in media 2 mila dollari l’anno

Seggiolini anti abbandono: l’obbligo 2019 slitta a data da destinarsi