Reggio Emilia, neve: gli alberi stroncati dal peso danneggiano 15 auto

A Reggio Emilia, quindici macchine colpite da alberi e rami caduti per il peso della neve

14 febbraio 2013 - 6:00

La neve in città farà pure impazzire di gioia i bambini, addolcisce il paesaggio e rende i centri urbani più silenziosi; ma talvolta, col suo peso, fa cadere i rami degli alberi, e se sotto ci sono auto parcheggiate è un guaio. Proprio come accaduto un paio di giorni fa a Reggio Emilia, in seguito alla grande nevicata di lunedì.

UNA “STRAGE” DI MACCHINE – Addirittura, dice la gazzettadireggio, sono state 15 le vetture colpite dai rami degli alberi, con danni di diversa entità: il guaio è che gli automobilisti dovranno riparare i veicoli a loro spese. A Scandiano una pianta secolare ha devastato due auto e una centralina del gas. E anche un'eventuale polizza contro gli eventi naturali non è sufficiente, perché occorre che il veicolo sia colpito direttamente, per fare un esempio, dalla grandine; e non da un ramo caduto per il peso della neve. D'altronde, che la neve, seppure indirettamente, potesse creare qualche danno, era probabile: sono stati circa 100 gli interventi che hanno impegnato i Vigili del fuoco nelle 48 ore fra lunedì e martedì nel Reggiano, dove la neve ha raggiunto i 25 centimetri in pianura e i 50 centimetri nelle zone appenniniche. “Ci siamo subito messi al lavoro rimettendo in sesto le strade e permettendo la riapertura delle scuole – spiega il sindaco di Castelnovo Monti Gian Luca Marconi – dopo diverse ore critiche tutto è tornato alla normalità”.

SUPER LAVORO – Molti alberi sono caduti, oltre che sulle auto, anche su case  e strade: i Vigili del fuoco hanno lavorato per rimuovere i rami pericolanti o caduti a decine sull'asfalto. È stata anche attivata un'operazione di pulitura e salatura delle strade di viabilità primaria e secondaria, mentre nei quartieri sono ancora in corso alcuni interventi su segnalazione dei cittadini. A dare una mano nelle ultime ore che hanno segnato la notte di maltempo, è stata la neve “acquosa”, che ha in parte sciolto i cumuli ammassati a ridosso delle strade. La circolazione è stata interrotta da alcuni tamponamenti senza conseguenze particolari per le persone. La Polizia municipale di Reggio è intervenuta alla rotatoria terminale del raccordo tangenziale per Correggio, per prestare assistenza a un mezzo pesante finito per traverso alla carreggiata. In tutto sono state 62 le pattuglie dei Vigili reggiani in servizio nei diversi turni della giornata: controlli anche da parte di tre pattuglie che hanno provveduto a far rispettare il divieto di circolazione in autostrada ai mezzi pesanti. Un problema analogo per Modena: molti i rami che sono caduti dagli alberi. Mentre per i 950 chilometri di strade – spiega la gazzettadimodena (foto) – di competenza comunale sono stati utilizzate 270 tonnellate di sale, mentre il costo per le casse comunale della nevicata è stimato in 150.000 euro. “Comprendo il disagio di chi si è trovato in coda, ma l'attività dei mezzi è stata complicata da alcuni incidenti – ha spiegato il sindaco di Modena Giorgio Pighi – e comunque una nevicata di questa intensità concentrata nell'ora di punta è davvero difficile da affrontare. Abbiamo fatto bene, però, a non chiudere le scuole: sarebbe stato un disagio in più per le famiglie e questa mattina le strade erano tutte percorribili”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggiare in autobus è sicuro

Incidenti con autobus -4,5%, nel 2018 calano più degli autocarri

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE