RCA: due Province su tre con le tasse al massimo

Su tre Province, due hanno fatto schizzare le tasse RCA al 16%

18 maggio 2012 - 8:03

Se la vostra RCA rincara, non è solo colpa delle Compagnie che alzano le tariffe, ma pure delle tasse che salgono: su tre Province, due hanno fatto schizzare le imposte RCA al 16%.

FEDERALISMO FISCALE – Infatti, prima della riforma federalista, sulla tariffa RCA pagavamo il 12,5% di imposte e il 10,5% di contributo al Servizio sanitario nazionale: il 23% totale. Oggi, le Province sono libere di variare insù o ingiù fino a 3,5 punti percentuali le imposte sulla RC auto. Così, nelle Province che applicano l'aumento massimo di 3,5 punti percentuali, le imposte arrivano al 16%: totale, 26,5%. Monetizzando, a occhio e croce, siamo sui 60 euro in più l'anno per la RCA media italiana.

VIVONO GRAZIE ALL'AUTO – D'altronde, le Province, per la diminuzione dei trasferimenti dallo Stato, rincarano le Imposte di trascrizione sui passaggi di proprietà, e le stesse imposte RCA (oltre ai tributi ambientali). Le deliberazioni di variazione dell'aliquota dell'imposta RCA (con l'eccezione dei ciclomotori) sono pubblicate sul sito del dipartimento delle Finanze (Decreto legislativo. 6 maggio 2011, numero 68). E dal 2012, l'imposta RCA è tributo proprio derivato delle Province. Bel colpo per questi Enti carrozzoni, che pareva dovessero essere spazzati via, e invece pesano sempre più sulle tasche degli automobilisti.

A FIRENZE NO – Qualche Provincia ha comunque scelto il ribasso dell'imposta RCA. In particolare, la sezione SNA (Sindacato agenti assicurativi) di Firenze ha ottenuto la seconda riduzione dell'imposta provinciale sulle RC Auto: “Dopo un lavoro continuo e determinato, abbiamo cominciato a raccogliere i frutti di questo impegno, tra i quali la diminuzione, avvenuta per ben due volte, della tassazione provinciale sulla RCA per tutti i veicoli registrati nel PRA di Firenze, unico caso in Italia, tra le Province a statuto ordinario”. Firenze ha infatti potuto segnare la diminuzione prima dello 0,5%, portando l'imposta dal 12,50% al 12% e, dal 1° aprile 2012, di un ulteriore punto percentuale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-fuel insufficienti: copriranno il 2% delle auto ICE nel 2035

Telepass per pagare il Traghetto Stretto di Messina: come funziona?

San Gottardo: non siamo pronti agli incendi di camion elettrici