Rc auto, l'Isvap: revisione del sistema 'bonus-malus' ed entro l'anno giù i prezzi

Il presidente Giancarlo Giannini, all'Adnkronos: ''Abbiamo convocato gli amministratori delegati e i direttori generali dei maggiori gruppi assicurativi impegnati nel settore e con loro ...

1 ottobre 2010 - 5:00

Il presidente Giancarlo Giannini, all'Adnkronos: ''Abbiamo convocato gli amministratori delegati e i direttori generali dei maggiori gruppi assicurativi impegnati nel settore e con loro stiamo lavorando per trovare soluzioni che portino al più presto ad una riduzione importante delle tariffe''

Revisione del sistema 'bonus-malus' per garantire maggiori risparmi agli automobilisti più prudenti e delle tabelle per le lesioni superiori al 9%. E soprattutto una banca dati antifrode, con 50mila incidenti stradali memorizzati. Sono alcune delle novità a cui l'Isvap, l'Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, sta lavorando ormai da mesi e che si augura di varare con un documento, condiviso da compagnie assicurative e consumatori, entro la fine dell'anno, con l'obiettivo di ridurre le tariffe della Rc auto.

''Entro la fine dell'anno avremo individuato le soluzioni più adatte per il settore. Sono convinto che si potrà arrivare presto ad una riduzione dei prezzi delle polizze Rc auto”, spiega il presidente dell'Isvap, Giancarlo Giannini, all'Adnkronos, il giorno dopo dell'audizione al Senato del presidente dell'Antitrust, Antonio Catricalà. ''Abbiamo convocato qui all'Isvap gli amministratori delegati e i direttori generali dei maggiori gruppi assicurativi impegnati nel settore della Rc auto -spiega Giannini- con loro stiamo lavorando per trovare soluzioni che portino al più presto ad una riduzione importante delle tariffe. Ci sono diversità rispetto ai più virtuosi paesi europei che vanno colmate. Abbiamo bisogno di una tabella sulle lesioni superiori al 9%, la stiamo mettendo a punto e poi risolvere il problema della cosiddette lesioni 'micropermanenti'''.

Il presidente dell'Isvap spiega meglio le novità del settore: ''Stiamo mettendo a punto una vera e propria banca dati antifrode con 50 milioni di sinistri e stiamo studiando una riformulazione del cosiddetto 'bonus-malus', che non garantisce più un risparmio consistente sulla polizza per gli automobilisti più prudenti. Su tutti questi temi convocheremo presto anche le associazioni dei consumatori. Vogliamo il loro parere per arrivare presto ad un documento condiviso che abbia come obiettivo il contenimento dei prezzi delle polizze Rc auto''. Giannini, poi, sottolinea con orgoglio il lavoro dell'Isvap: ''Abbiamo irrogato sanzioni per 60 milioni euro quest'anno, di cui proprio il 60% per problemi legati alla Rc auto. Sul fenomeno dell'elusione, ricordato ieri anche da Catricala', siamo molto attenti. Facciamo verifiche continue''.

 

fonte – adnkronos.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto Ibrida o Plug-in: quale comprare e come scegliere?

Gomme invernali Toyo Observe: i nuovi pneumatici direzionali in 64 misure

Guidare auto con carrello: la frenata aumenta del 50%