Ravenna – Sicurezza stradale, “Frena l'alcol … accelera la vita!”, manifestazione al Pala De Andrè

Questo il titolo dell'iniziativa sulla sicurezza stradale, che si terrà domenica 18 aprile dalle 14 alle 24 presso il Pala De Andrè. La manifestazione è stata presentata oggi pomeriggio nel ...

14 aprile 2010 - 9:05

“Frena l'alcol … accelera la vita!”.

Questo il titolo dell'iniziativa sulla sicurezza stradale, che si terrà domenica 18 aprile dalle 14 alle 24 presso il Pala De Andrè.
La manifestazione è stata presentata oggi pomeriggio nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte Prefetto, Questore, Comandante provinciale dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Stradale, il Sindaco, oltre a rappresentanti di tutte le forze di polizia, del 118 e dei vigili del fuoco.

Il Prefetto Compagnucci, nella sua introduzione, ha sottolineato “l'importanza della collaborazione di tutti i cittadini per ridurre i rischi di incidenti stradali. Non bastano l'informazione, la prevenzione e l'educazione, ma serve consapevolezza da parte di tutti”.

I dati parlano chiaro, anche se gli incidenti mortali sono in calo (9% in meno), quelli più gravi avvengono soprattutto nelle strade urbane; nel 2008 le persone decedute sulle autostrade o arterie di grande viabilità sono state 1880, mentre sono 2850 quelle che hanno perso la vita in incidenti su strade urbane.

A volte basta una distrazione, la sottovalutazione di un pericolo, qualche bicchiere in più oppure aver assunto sostanze stupefacenti per provocare un incidente, molto spesso con esito mortale.

“Per questo, ha ribadito il Prefetto, ci vuole consapevolezza, non è possibile avere un poliziotto o un carabiniere per ogni persona”.
“Un forte deterrente, ha proseguito Compagnucci, non è tanto la sospensione della patente o la decurtazione di punti, ma la confisca del mezzo che viene attuata a fronte di un tasso alcolico superiore a 1,5”.

La perdita del bene rappresenta quindi un problema: nei sei mesi tra febbraio e luglio 2009 in tutta la provincia sono stati emessi 175 provvedimenti, di questi 84 si riferivano ad un tasso superiore a 1,5 e nel 53% dei casi l'auto è stata sottoposta a confisca definitiva.

“Morire in auto o rimanere invalidi per tutta la vita per un bicchiere in più è una delle cose più stupide che ci siano. Le forze dell'ordine stanno facendo molto anche sul versate dell'autotrasporto, con punti mobili, sono stati intensificati i controlli con etilometro, ma tutti gli sforzi sono inutili se non c'è la collaborazione dei cittadini. La vita è una, ha concluso Compagnucci, e non vale la pena sprecarla, né la nostra né quella degli altri”.

Il Sindaco Fabrizio Matteucci, nel suo breve intervento, dopo aver espresso apprezzamento per l'iniziativa, ha lanciato un appello molto forte segnalando tre casi verificatisi negli ultimi giorni legati a cattivi comportamenti.

Il primo è accaduto ieri pomeriggio in Via Trieste, lui stesso ne è stato testimone, quando ha visto sfrecciare un'auto a 120 Km.orari.
Il secondo caso riguarda un manifesto-invito in un locale fuori provincia, affisso in alcuni esercizi in città, che riporta l'immagine di due ragazzine con la scritta “Una notte di vodka a 1 euro”.
Il terzo episodio riporta la scena di una mamma che va a prendere i bimbi da scuola e invece di sistemarli nei seggiolini con le cinture di sicurezza, li ha messi dietro nel vano portabagagli della station vagon al posto del cane che era invece sul sedile davanti.

Ha poi preso la parola il Comandante della Polizia Stradale, Tancredi, che ha illustrato il programma della manifestazione che si svolgerà al Pala De Andrè dalle 14 alle 24.
Ci saranno stand, un'area espositiva e saranno presenti tutte le forze di polizia, vigili del fuoco, personale del 118, della Croce Rossa, del Sert, dell'associazione Vittime della Strada.
Parteciperà anche una delegazione di Treviso con una macchina, progettata da un architetto, che ricostruisce la scena di un sinistro.

Nel corso della giornata saranno effettuate prove empiriche della misurazione dell'alcol nel sangue. A questo proposito, si potranno sperimentare in prima persona i propri limiti etilometrici dopo la degustazione dei vini che saranno messi a disposizione da “RossoDivino” aderente all'iniziativa.
Verranno assegnati quindi dei bracciali diversificati dai colori, verde, giallo e rosso, a seconda del tasso alcolico rilevato.
Sarà portate le testimonianze di chi è stato colpito in prima persona da lutti della strada, con le associazioni che da sempre si battono per contrastare il fenomeno della incidentalità nel paese.
Alle 17 verranno effettuate simulazioni di intervento di soccorso da parte del personale sanitario del 118 e del 115 dei vigili del fuoco, nonché simulazione della ricerca di droghe occultate a bordo di veicoli con l'ausilio del gurppo cinofilo della Guardia di Finanza.
Il programma comprende anche una tavola rotonda a cui prenderanno i massimi esperti del settore.

Radio International parteciperà con un proprio stand e sarà collegata in diretta per divulgare i messaggi inerenti il tema della giornata. Una troupe di Italia 7 Gold-Nuovarete riprenderà poi le fasi salienti della manifestazione.

fonte – ravennanotizie.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo