2 commenti

Bruno
12:21, 30 luglio 2013

Maurizio Caprino, intervistato questa mattina ad Uno Mattina (RAI 1), ha osservato che il guardrail, in base alle normative,non doveva cedere visto che l'angolo d'impatto è stato di circa 20° appena. Queste barriere devono invece resistere ad impatti di TIR anche con angoli di 90°. Questo è un aspetto fondamentale di tutta la vicenda. La barriera non doveva cedere. Circa le possibili cause del sinistro, ho sentito una donna ferita, intervistata in ospedale, che accennava ad una gomma scoppiata. Questa è stata la percezione degli occupanti prima dell'impatto fatale.

carlo
10:35, 4 agosto 2013

Ma sui Viadotti Alti e Pericolosi ha senso ancora utilizzare con la funzione di BORDO-PONTE
questi inadeguatissimi e malconci NEWJERSEY i cui tasselli di congiunzione fra di essi ed alla sede stradale sono l'anello debole della struttura in quanto soggetti nel tempo ad USURA? Peace&Love! 🙁