Progetto sulla sicurezza stradale nelle scuole del Vallo di Diano e Tanagro

Si chiama "Auto-Responsabilità" il progetto in tema di sicurezza stradale varato dal Piano Sociale di Zona Ambito S4 con il patrocinio dall'Assessorato ai Trasporti della Provincia di Salerno ed ...

23 settembre 2010 - 15:46

Si chiama “Auto-Responsabilità” il progetto in tema di sicurezza stradale varato dal Piano Sociale di Zona Ambito S4 con il patrocinio dall'Assessorato ai Trasporti della Provincia di Salerno ed in collaborazione con le Forze dell'Ordine e l'associazione “La stanza di Giò”.
Il progetto, che ha preso il via il 23 gennaio, presso l'ITC di Sant'Arsenio alle ore 11,00, si sviluppa attraverso l'attivazione di tutta una serie di azioni finalizzate ad una corretta informazione e sensibilizzazione ai fini della la sicurezza stradale e della prevenzione degli incidenti. Destinatari degli interventi sono gli oltre 600 studenti, e le loro famiglie, delle classi quinte dei 14 Istituti di Scuola Secondaria di II° presenti sul territorio dell'Ambito S4, ovvero del Vallo di Diano e del Tanagro.

Sono in programma incontri, per ogni singolo Istituto, che prevedono due fasi: la prima di carattere tecnico-informativo, la seconda di carattere pratico.

La prima fase prevede, in particolare, incontri teorico-informativi per una guida sicura, nel corso dei quali interverranno per il Piano Sociale di Zona, la coordinatrice del progetto, Annamaria Giachetta, il presidente dell'associazione “la Stanza di Giò”, Donato Cafaro, il Comandante la Compagnia carabinieri di Sala Consilina, capitano Domenico Mastrogiacomo, l'avvocato dell'associazione “La Stanza di Giò”, Antonello Rivellese ed il comandante della Polizia Municipale del comune nel quale, di volta in volta, si svolgeranno gli incontri.

Nella seconda fase tecnico-teorico interverranno l'Ingegnere dell'associazione “la Stanza di Giò”, Giuseppe Pisano, il pilota professionista, Gianluca D'Alto e diversi volontari dell'associazione “La Stanza di Giò” i quali offriranno informazioni sul Codice della Strada e sulle tecniche di governabilità del veicolo in particolari condizioni ambientali e psico-fisiche.

Durante la fase pratica del progetto gli studenti avranno, fra l'altro, a loro disposizione strumenti di lavoro capaci di suscitare interesse e motivazione (effetto visivo dello stato di ebbrezza, senso d'instabilità nell'equilibrio, difficoltà nell'eseguire semplici movimenti, quali, ad es. camminare diritti, prendere oggetti o posizionare oggetti nel posto desiderato), mediante l'effettivo utilizzo dei simulatori di guida.

Al termine del progetto “Auto-Responsabilità” sarà assegnato un premio agli studenti che raggiungeranno i migliori risultati nelle attività pratiche con i simulatori di guida. Gli studenti premiati potranno frequentare, gratuitamente, un “Corso di avviamento alla guida sicura”, presso l'Autodromo Internazionale “Santa Monica” di Misano Adriatico.

Le attività progettuali termineranno il 27 aprile prossimo nel corso della giornata Europea sulla Sicurezza Stradale.

fonte – pianosociales4.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Migliori gomme 4 stagioni 2022 – 2023: lista dei test

Move-In Piemonte: come funziona, quanti km e costo

Michelin CrossClimate 2 SUV: aderenza sorprendente nei test