Presentato uno studio sulla patente a punti

Nell'ambito del Convegno giuridico svoltosi a Napoli il 13 e 14 novembre 2003, dedicato alla "patente a punti", è stato presentato uno studio realizzato dalla Fondazione Caracciolo.La patente a...

19 dicembre 2003 - 11:23

Nell'ambito del Convegno giuridico svoltosi a Napoli il 13 e 14 novembre 2003, dedicato alla “patente a punti”, è stato presentato uno studio realizzato dalla Fondazione Caracciolo.

La patente a punti in Italia rappresenta senza dubbi un passo in avanti verso una politica della sicurezza stradale più incisiva ed efficace, in grado di diminuire il numero delle vittime.

L'ACI l'aveva proposta più di vent'anni fa, con connotazioni che solo in parte si ritrovano nella odierna attuazione.

Nel frattempo, la patente a punti è stata adottata da altri Paesi, per i quali la ricerca della Fondazione esamina gli strumenti adottati e gli effetti sulla sicurezza stradale.

Per alcune violazioni tipiche e di maggiore gravità (eccesso di velocità, guida in condizioni alterate da alcol o droghe) vengono inoltre esaminati i regimi giuridici, apparentemente efficaci e talvolta molto diversi da quelli italiani, adottati in alcuni Paesi anche senza previsione di “punti”.

Download ricerca – Patente a punti e sicurezza stradale: effetti e comparazioni

Fonte: ACI

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete

Bambini in auto rivolti all’indietro: in arrivo regole più rigide negli USA