Presentato Auto Guard: l'ultimo antifurto di Cobra

All'Automotive Dealer Day di Verona è di scena un antifurto che ha l'ambizione di coniugare qualità e costi accessibili

16 maggio 2012 - 1:02

All’interno del'Automotive Dealer Day di Verona, che si sta svolgendo oggi e domani a Verona, Cobra, società che vanta ormai una rete di circa 40 partner distributori a livello globale, lancia un nuovo antifurto con formula Pay per Use (paghi solo ciò che consumi) e un servizio di sicurezza che permette all’utente di avere sempre sotto controllo la propria auto tramite web o cellulare. Il tutto a partire da 40 euro all’anno. Il sistema prevede inoltre la presenza di una centrale operativa di sicurezza sempre attiva in caso di furto ma che si paga solo a vettura recuperata.

AUTO GUARD – Obiettivo di questo nuovo prodotto è dare la massima flessibilità di gestione al proprietario che, oltre a proteggersi dai possibili furti, con l’opzione Mobile App può monitorare la propria auto tramite smartphone (iPhone e Android) ed avere sempre a disposizione informazioni sul veicolo. In caso di allarme viene inviato automaticamente un sms al cliente per la verifica dell’eventuale furto e per la successiva richiesta di intervento degli operatori della Centrale di Sicurezza Cobra. Attivata dal cliente, la Centrale Operativa è in grado di localizzare il veicolo, eventualmente inviare un comando per impedirne l’avviamento, attivare la funzione di dissuasione e richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine. Auto Guard trova applicazione anche nel monitoraggio delle flotte aziendali grazie alla possibilità di visualizzare ad intervalli temporali stabiliti, i dati di ogni singolo mezzo (o dell’intera flotta), lo storico dei percorsi, i chilometri effettuati, le velocità e le località in cui si è viaggiato (anche se qui rimangono i dubbi circa una possibile violazione della privacy ai danni dei driver delle flotte). Oltre all’opzione Mobile App è prevista anche l’opzione web che consente di svolgere tutte le funzioni dal un portale dedicato.

PAY PER USE – Secondo il direttore commerciale di Cobra Italia Roberto Moneda: “La società ha risposto alle attuali esigenze di mercato ed ha sviluppato un servizio che consente di abbinare l’approfondita conoscenza tecnologica e professionale della sicurezza e della gestione dei rischi derivanti dall’utilizzo e possesso del veicolo, alla flessibilità di costo derivante dalla formula Pay per Use. In questo modo gli utenti pagheranno un canone solo quando avranno l’effettiva necessità del servizio di recupero del mezzo e dei servizi della nostra Centrale Operativa” 

TARIFFE –  L’attivazione del servizio prevede la sottoscrizione di un canone triennale di 121 euro (IVA inclusa) ma solo a recupero effettivo del mezzo viene corrisposto il costo del servizio di Centrale Operativa di Sicurezza. Inoltre le SIM card di tutti i servizi Cobra sono pre-installate nel sistema per evitare che, per mancanza di credito, gli allarmi non vengano inviati. Tutti i costi collegati al traffico telefonico infine sono a carico di Cobra. Al servizio Auto Guard standard vanno aggiunti: 181,50 euro iva inclusa per 3 anni di “opzione web”. Mente per l'opzione smartphone il costo triennale è 54,50 euro. Infine, qualora fosse il cliente ad allarmare la sala operativa per un eventuale furto o rapina (con ritrovamento finale del mezzo) il costo sarebbe di 242,00 euro.

1 commento

daniele
17:17, 16 febbraio 2013

e per quanto riguarda i jammers che possono disabilitare la comunicazione tra l'allarme e la centrale?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021

Sciopero 25 febbraio 2022 metro bus

Fermata autobus: regole per veicoli e pedoni