Pneumatici sotto controllo con Vacanze sicure 2014

L'iniziativa di Assogomma vedrà anche quest'anno gli agenti di Polizia impegnati nei controlli agli pneumatici delle auto in 6 regioni italiane

14 maggio 2014 - 18:00

Riparte l'iniziativa per la sicurezza delle strade italiane che impegnerà dal 15 maggio al 15 giugno 2014 gli agenti della Polizia stradale da nord a sud. L'11° edizione di Vacanze sicure, che Assogomma ha presentato con Federpneus e la Direzione della Sezione di Milano della Polizia Stradale, si prefigge anche quest'anno lo scopo di sensibilizzare gli automobilisti sul corretto controllo degli pneumatici. Ecco in quali regioni gli agenti della Polstrada saranno particolarmente attenti all'usura e all'omologazione delle gomme.

LA PRIMA DELL'UMBRIA – Gli pneumatici sono l'unico punto di contatto tra l'auto e la strada, ma non tutti gli automobilisti lo ricordano sempre e se si è (s)fortunati prima delle frenetiche partenze per le ferie ci scappa il controllo della pressione delle gomme dal benzinaio (vedi la nostra indagine sui manometri). Ecco perché l'associazione che rappresenta i Produttori di pneumatici anche quest'anno ricorda agli automobilisti di mettersi in viaggio con pneumatici efficienti. Una priorità imposta dall'età sempre maggiore del parco auto circolante che richiede una manutenzione corretta a prescindere dal suo valore. Dopo un corso formativo di approfondimento sugli pneumatici, 200 agenti daranno il via ai controlli specifici in Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Trentino?Alto Adige, Umbria (unica regione che ospita per la prima volta l'iniziativa) e Puglia. Dal 15 maggio al 15 giugno il Servizio di Polizia Stradale raccoglierà i dati di oltre 10 mila controlli focalizzati su stato di usura dei pneumatici, rispondenza delle caratteristiche riportate sulla carta di circolazione del veicolo e omologazione delle gomme montate sull'auto. I dati rilevati e analizzati in collaborazione con il Politecnico di Torino, saranno fondamentali per ricavare utili raccomandazioni in vista degli esodi estivi. Il direttore di Assogomma mette in guardia sull'utilizzo corretto delle gomme M+S in estate proprio in vista dei controlli a tappeto.

200 AGENTI SPECIALIZZATI NEGLI PNEUMATICI – Ogni automobilista può verificare il livello di usura del battistrada degli pneumatici grazie ai TWI (Tread Wear Indicators – indicatori di usura del battistrada) quei piccoli gradini tra le scanalature del battistrada che indicano il limite di 1,6 mm previsto dal Codice della Strada. Tuttavia negli ultimi 10 anni  i controlli della Polizia Stradale hanno evidenziato che in Italia sono oltre il 10% le auto che circolano con pneumatici fuori legge. Pneumatici lisci, danneggiati visibilmente, non conformi alla carta di circolazione o non omologati percorrono le principali arterie stradali italiane soprattutto d'estate quando tutti vanno in vacanza. A questi poi si aggiungono oltre il 15% di non conformità che dal 2003 ad oggi la Polizia ha accertato alle auto senza revisione.

OCCHIO ALL'INDICE DI VELOCITA' DELLE GOMME – Come SicurAUTO.it aveva anticipato, la multa sugli pneumatici invernali è una bufala e il direttore Assogomma Fabio Bertolotti, in occasione della presentazione di Vacanze sicure 2014, ha precisato ancora una volta cosa rischia chi viaggia con le gomme M+S dopo il 15 maggio. Dal 16 maggio al 14 ottobre, non è più consentita la circolazione con pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione. “L'infrazione è importante e  configura gli estremi di alterazione delle caratteristiche costruttive del veicolo, costituendo innanzitutto un potenziale problema di sicurezza stradale – spiega il direttore di Assogomma – oltre che ragione di sanzioni pecuniarie significative (da € 419 a € 1.682), unitamente al ritiro della carta di circolazione e l'invio in revisione del veicolo.” . “Il consiglio è sempre quello di equipaggiare il proprio veicolo con pneumatici di serie idonei al periodo stagionale”? afferma Fabio Bertolotti ?”Così facendo si circola sicuri e si ottimizzano i consumi di carburante e degli pneumatici stessi. L'estate è alle porte e le “scarpe” della nostra vettura vanno sostituite e/o controllate”.

1 commento

Redazione
18:04, 15 maggio 2014

Egr. SIg.r Leonardo,
la circolare Circolare Prot. MOT3/335M361 consente la circolazione, nei mesi invernali, con pneumatici invernali a condizione che corrispondano ad una qualsiasi delle misure indicate sulla carta di circolazione e l'indice di velocità non sia inferiore a “Q”.

Cordiali saluti,
Redazione SicurAUTO.it

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto senza assicurazione cosa si rischia

Codice della Strada: la mini riforma slitta al 2020

Black Friday 2019: le offerte FCA durano fino al 2 dicembre

Auto usate certificate: brumbrum apre la prima fabbrica della qualità