Peugeot iOn, liberi di circolare nell'Area C

Peugeot iOn circola liberamente all'interno dell'Area C milanese a favore della mobilistà ecosostenibile

1 febbraio 2012 - 11:00

In questi giorni si parla molto del mercato delle auto elettriche, come se nel 2012 tutti si fossero svegliati e avessero finalmente capito l'importanza della ricerca e dello sviluppo in questo settore. E mentre alcune case automobilistiche, come la Fiat, cercano di capire come muoversi, altre, come nel caso di Peugeot, schiacciano il piede sull'acceleratore e raccontano le proprie novità del segmento auto elettriche. 

IL MARKETING LA FA DA PADRONE – “Se ieri vi siete imbattuti in una flotta di iOn che scorrazzavano liberamente per le vie del centro a Milano, non era un miraggio: iOn è libera di circolare e stiamo preparando una sorpresa per i nostri fan! Presto i dettagli, continuate a seguirci!”. Così parla Peugeot Italia, dalla sua FanPage di Facebook, dell'evento di guerrilla marketing che c'è stato a Milano, e che ha permesso ai cittadini di scoprire caratteristiche e funzionalità dell'auto elettrica firmata Peugeot. Ancora una volta il marketing si fa porta voce di prodotti che dovrebbero poter parlar da soli, ma si sa, in questa realtà così social e markettara, non si può più sperare nel valore di mercato, ma bisogna puntare al passa parola.

100% LIBERA DI CIRCOLARE – L'idea dell'evento di comunicazione gira tutta intorno alle polemiche relative all'iniziativa milanese, che dovrebbe rendere l'aria delle città più respirabile, Area C. Una flotta di Peugeot iOn ha infatti attirato su di sé l'attenzione dei milanesi, decisamente abituati a questo tipo di iniziative, circolando in gruppo per le strade più centrali della città, all'interno quindi dell'Area C, la zona a traffico “super limitato”. Tutto ciò a dimostrazione di come un'auto elettrica, zero emissioni, sia “100% libera di circolare” (come recita infatti lo slogan stesso dell'iniziativa), anche dove altre auto non possono. Un video, messo online dalla stessa casa automobilistica sul suo canale YouTube, ha raccontato questa giornata pro-elettrico. Le iOn effettuano diverse soste, in occasione delle quali, gli automobilisti scendono dai veicoli e, totalmente brandizzati, distribuiscono rose bianche ai passanti incuriositi, e non.

C'E' INTERESSE? – Ci si chiede però se quest'iniziativa abbia portato reali vantaggi all'azienda. Se andiamo a vedere i numeri che ha raccolto infatti, possiamo notare un totale di Like inferiori a 50, un pò pochi per un evento di marketing che in teoria avrebbe dovuto attirare molto più ritorno di interesse. Forse il problema sta nel fatto che l'iniziativa ha avuto luogo solo a Milano. L'importante è capire se realmente il mercato delle auto elettriche possa prendere piede nel nostro paese. Di certo sussistono ancora molti problemi, come il basso numero di colonnine di ricarica, che non riuscirebbe a sostenere un'eccessiva domanda, e il prezzo dei veicoli ancora troppo alto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Strisce blu Venezia

Strisce blu Venezia: mappa, orari e tariffe

L’auto protegge dai fulmini di un temporale?

Volvo, arriva il radar per bimbi e animali dimenticati in auto