1 Commento

r0by
11:58, 17 Aprile 2011

il problema è che l'anas è un ente pubblico, o meglio è una società per azioni il cui socio unico è il Ministero dell'Economia ed è sottoposta al controllo ed alla vigilanza tecnica ed operativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Quindi lo stesso soggetto che dovrebbe saldare i debiti dovrebbe anche controllare l'ammontare delle spese per l'amministrazione. Di fatto quindi scrivere “ma stiamo parlando di strade che hanno costantemente bisogno di manutenzione e di una società (l'Anas) che deve ricevere dallo Stato ancora miliardi di euro per opere passate.” è una bestialata. E' una parte dello stato che deve finanziare delle opere pubbliche (quindi debiti verso fornitori, dipendenti ecc) con fondi e risorse che non accantona e che ingiustamente adesso chiede ai cittadini.

X