Pazzesco: bambina guida l'auto a 100 km/h e la mamma fa il video

In Russia può succedere d'incrociare per strada bambini al volante di auto potenti incoraggiati dalla follia dei genitori seduti a fianco. Il video

18 febbraio 2014 - 7:00

Quanti bambini possono vantarsi di aver guidato un'auto di lusso da 200 cavalli se non davanti al televisore con un videogame? In Russia sicuramente ce n'è una di 8 anni che, incoraggiata dall'incoscienza dei genitori, sfreccia sorridente a 100 km/h su una strada ghiacciata senza alcuna consapevolezza di quello che fa e le immagini del video shock lo dimostrano.

TRAGEDIA SFIORATA – Di fronte a immagini del genere non sappiamo se inorridirci per la pericolosità di ciò che sta accadendo o per la follia pura dei genitori che lasciano il volante nelle mani di bambini che non arrivano a toccare nemmeno i pedali con i piedi. Figuriamoci se hanno la benché minima idea di come si guida un'auto su asfalto ghiacciato. Se pensavate di aver visto tutto guardando ragazzini benestanti che parcheggiano la Ferrari di papà, allora vi è sfuggito il video shock di M.K., una bambina russa ripresa dalla mamma seduta sul sedile posteriore mentre guida un'Audi A6 con il papà a fianco che la incita “Vai, vai, accelera, almeno sino a 100 km/h, non avere paura”. Se questo non basta a far gelare il sangue nelle vene, il peggio viene guardando il video che vi proponiamo sotto.

UNA TANICA COME RIALZO – Da cosa s'intuisce la totale follia di una bravata del genere? Intanto dal fatto che la bambina al volante dell'Audi non è nelle condizioni fisiche di poterla guidare, anche volendo assumere per assurdo che il padre fosse (e ci auguriamo non sia così) un istruttore di scuola guida. Con i suoi 140 centimetri scarsi di altezza la ragazzina è seduta sopra una tanica di plastica vuota usata come rialzo per riuscire a vedere la strada e nessuno dei passeggeri indossa la cintura di sicurezza. Nonostante l'auto abbia il cambio automatico, fattore che illude ancora di più un bambino che vede i comandi dell'auto molto simili a quelli di un videogame, l'auto guidata dalla ragazzina invade ripetutamente la corsia di marcia opposta e il padre corregge la traiettoria tirando lo sterzo a destra. Intanto passano una decina di sfortunati automobilisti che incrociano l'Audi mentre il tachimetro schizza a 100 km/h sotto lo sguardo fiero dei genitori, totalmente inconsapevoli del rischio corso, finché a un certo punto si decide di mettere fine a questa imprudenza e sul ciglio della strada il genitore ritorna al suo posto.

COSA FARE IN CASI DEL GENERE – Ma ormai ci sarebbe da chiedersi (e ci auguriamo lo facciano le autorità competenti) se quell'uomo abbia tutte le facoltà per essere prima un genitore e poi un automobilista. E voi come reagireste se incrociaste un'auto guidata da un bambino? In questi casi è fondamentale evitare inseguimenti da film d'azione, che potrebbero spaventare il conducente improvvisato, e allertare al più presto la Polizia comunicando il luogo esatto e se possibile il numero di targa, il colore e il modello dell'auto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

DPCM 24 ottobre 2020

DPCM 24 ottobre 2020: spostamenti ‘sconsigliati’ (ma non vietati). Testo PDF

Consiglio acquisto utilitaria: budget fino a 10.000 euro

Ciclisti più spericolati degli automobilisti? Uno studio spiega perché