Patentino: la circolare ministeriale con i chiarimenti

Circolare Prot. MOT3/2798/M350 del 24/06/2004 emessa da: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.Esami per il conseguimento dei certificati di abilitazione alla guida dei ciclomotori....

14 Luglio 2004 - 06:07

Circolare Prot. MOT3/2798/M350 del 24/06/2004
emessa da: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Esami per il conseguimento dei certificati di abilitazione alla guida dei ciclomotori. Integrazione alla circolare prot. MOT3/4985/M310 del 16 dicembre 2003

In relazione alle richieste di chiarimento pervenute, con riferimento alla circolare indicata in oggetto, si precisa che, in caso di esito negativo della prova d'esame per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori, un candidato può ripetere più prove senza limitazioni, entro un anno dalla fine del corso, sia presso l'istituto scolastico o l'autoscuola dove ha frequentato il corso, sia presso altro istituto scolastico o autoscuola, sia presso un Ufficio provinciale del Dipartimento per i trasporti terrestri,
Inoltre, al fine di favorire l'accesso all'esame al maggior numero possibile di candidati, è consentito, in via eccezionale, a coloro che hanno frequentato il corso presso un istituto scolastico ma che non hanno potuto svolgere l'esame presso detta struttura, di sostenere l'esame direttamente presso un'autoscuola ovvero presso un Ufficio provinciale del Dipartimento per i trasporti terrestri, previa presentazione della domanda e dei relativi versamenti, nonché della documentazione che attesti la frequenza del corso.
Si conferma, altresì, che ai candidati respinti, conformemente a quanto previsto al paragrafo 4 della circolare indicata in oggetto, deve essere restituita solo l'attestazione di versamento di cui al punto 4 dd D.M 20 agosto 1992, in quanto il certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori non viene loro rilasciato. Ai candidati assenti, invece, è consentito richiedere una, nuova seduta d'esame sulla base della domanda e dei versamenti già presentati.
Infine, si fa presente che gli esami degli allievi delle autoscuole possono svolgersi durante una ordinaria seduta d'esame per il conseguimento delle patenti di guida, a condizione che la seduta sia complessivamente non inferiore a tre ore, che i turni dei candidati al conseguimento della patente di guida e dei candidati al conseguimento de] certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori siano distinti, che i candidati al conseguimento della patente di guida siano non meno di ventiquattro e che sia rispettato il limite di dodici candidati per ogni singolo turno della seduta.
IL DIRETTORE GENERALE

Dr. Ing. Sergio Dondolini

——————————————————

[b]La circolare precisa:[/b]

– in caso di non superamento dell'esame per il conseguimento del patentino, si può ripetere la prova senza limitazioni, entro un anno dalla fine del corso, sia presso l'istituto scolastico o l'autoscuola dove è stato frequentato il corso, sia presso altro istituto scolastico o autoscuola, sia presso un Ufficio provinciale del Dipartimento per i trasporti terrestri;

– al fine di favorire l'accesso all'esame al maggior numero possibile di candidati, è consentito, in via eccezionale, a coloro che hanno frequentato il corso presso un istituto scolastico ma che non hanno potuto svolgere l'esame presso questa struttura, di sostenere l'esame direttamente presso un'autoscuola ovvero presso un Ufficio provinciale del Dipartimento per i trasporti terrestri, previa presentazione della domanda e dei relativi versamenti, nonché della documentazione che attesti la frequenza del corso;

– Ai candidati assenti è consentito richiedere una nuova seduta d'esame sulla base della domanda e dei versamenti già presentati;

– gli esami degli allievi delle autoscuole possono svolgersi durante una ordinaria seduta d'esame per il conseguimento delle patenti di guida, a condizione che:

1. la seduta sia complessivamente non inferiore a tre ore, che i turni dei candidati al conseguimento della patente di guida e dei candidati al conseguimento del patentino siano distinti,
2. i candidati al conseguimento della patente di guida siano non meno di ventiquattro e che sia rispettato il limite di dodici candidati per ogni singolo turno della seduta.

Commenta con la tua opinione

X