Patente guida in prova: punti controversi

BERNA - La patente di guida in prova è cosa fatta. La sua messa in opera è invece controversa. Il PPD teme troppa burocrazia, l'UDC la discriminazione dei nuovi conducenti. Per i Verdi e...

17 ottobre 2003 - 10:17

BERNA – La patente di guida in prova è cosa fatta. La sua messa in opera è invece controversa. Il PPD teme troppa burocrazia, l'UDC la discriminazione dei nuovi conducenti. Per i Verdi e l'Associazione traffico e ambiente (ATA) l'ecologia meriterebbe una maggiore considerazione.

La procedura di consultazione del Dipartimento federale dei trasporti (DATEC) sulle modifiche delle ordinanze in materia di sicurezza stradale si conclude questa settimana. Le due ordinanze contengono disposizioni di attuazione della nuova legge sulla circolazione stradale approvata nel dicembre 2002. Ai nuovi conducenti la patente sarà rilasciata in prova per tre anni. Per l'UDC questa ordinanza sottintende che «tutti i giovani conducenti sono sospettati di comportarsi in modo negligente». degli interessati».

Il PPD è fondamentalmente a favore della patente in prova, ma chiede al DATEC di ridurre la burocrazia e di formulare meno esigenze. Anche i Verdi accolgono positivamente l'innovazione: ritengono tuttavia che le ordinanze non siano sufficienti per garantire un comportamento stradale rispettoso dell'ambiente.

Il Touring Club Svizzero (TCS) sostiene il progetto di ottenimento della patente in due fasi e vuole fare di tutto perché nasca una struttura appropriata entro il 2006. Vista la complessità dei compiti la scadenza prevista, il 2005, è irrealistica.

Fonte: Swissinfo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete